Attualità

Argegno, striscione: “La politica lariana è una frana”. Lingeri: “Via chi ostacola i lavori”

Plateale gesto di protesta, nella notte, per le infinite lungaggini relative alla frana caduta ad Argegno nell’ormai lontanissimo 10 settembre 2017. Nonostante le proteste, le code, l’arrivo di Capitan Ventosa per Striscia la Notizia, l’assegnazione dei lavori di ripristino a una ditta di Avellino avvenuta lo scorso febbraio, praticamente non un sassolino si è mosso. E allora, ecco il gesto di protesta visibile dall’alba a chi passa dalla strettoia regolata dai semafori. Appeso alla parete bordo strada, un lenzuolone bianco con una frase dal sapore inequivocabile: “La politica lariana è una frana. Solo bla bla”. Pesante come i macigni caduti dalla costa sulla Regina.

L’apparizione dello striscione ha immediatamente scatenato il dibattito politico. Ad andare all’attacco sono soprattutto in due, il consigliere comunale di opposizione di Argegno, Renato Acquistapace (Lista civica “Il molo”), e l’assessore alle Attività produttive e al Turismo del Comune di Tremezzina, Claudia Lingeri.

LEGGI ANCHEArgegno, frana la rabbia dei lettori. “Speriamo in una marcia”. “Vergogna”. “Liberateci”

“Dopo che l’ex consigliere regionale Francesco Dotti e il sindaco De Angeli nei mesi scorsi hanno più volte dichiarato l’imminente apertura del cantiere – afferma Acquistapace – oggi si devono subire anche gli sfottò. E non è il primo. Dovrebbero chiacchierare di meno e picchiare di più i pugni sui tavoli che contano”.

“Noi che siamo calmi e buonisti vorremmo uscire da questa situazione pertanto chiediamo l’immediato inizio dei lavori – aggiunge Claudia Lingeri – Forse dobbiamo suggerire ai vertici competenti che laddove regole o persone ostacolano il buon senso, le regole vanno cambiate e i personaggi rimossi. Ogni cittadino dovrebbe alzare il dito indice di fronte a tali problematiche per dare la sveglia a tutti i livelli di amministratori, politici, funzionari e tecnici. Facciamo del nostro dito indice il simbolo della nostra opposizione al lassismo dei vertici. Tanti tavoli convocati e parole rassicuranti alla vigilia delle elezioni. Basta parole, occorrono i fatti”.

LEGGI ANCHE: Argegno, frana la rabbia dei lettori. “Speriamo in una marcia”. “Vergogna”. “Liberateci”

LEGGI ANCHE: Frana di Argegno, ira del sindaco: “Contro me e Dotti attacchi politici senza fondamento”

Per chi volesse intervenire: redazionecomozero@gmail.com

Oppure Whatsapp Redazione: 335.817.34.30 o ancora tramite la Pagina Facebook di Comozero

  1. Attilio

    Bene: Alziamolo questo dito, ed invochiamo un po di adrenalina per chi continua a non prendere posizione! Ricordiamoci e facciamoci delle immaginette per mantenere ben viva la memoria!

  2. Lella

    VERGOGNA!!!!!! La verita’ e’ una sola. Non ci sono politici che abitano lungo la strada regina e non devono fare questa povera strada ogni mattina….altrimenti sarebbe già tutto a posto!!!!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata