Attualità

Bagno di sangue InfoPoint turistico, accessi crollati del 26%. Aleotti denuncia

Che poi ti danno della Cassandra (a noi, nello specifico). Però, dai, era prevedibile.

Il numero certifica. Il numero inchioda quello che, da tempo, era chiaro a tutti gli osservatori. Un tracollo ipotizzato prima, puntualmente arrivato, dopo.

Il trasloco dell’InfoPoint turistico dal Broletto a via (meglio conosciuta, pur impropriamente, come piazza) Gobetti è stato un autogol. Brutto.

Perché l’ex assessore al Turismo della giunta Landriscina, Simona Rossotti, abbia spinto tanto per lo spostamento rimane un mistero.

Il nuovo InfoPoint turistico in affitto dall’ex assessore: “Ma con lo sconto” 

Fatto sta che oggi, la flessione degli accessi è certificata.

Dopo la pausa vacanziera, questa sera il primo consiglio Comunale. E’ stato il consigliere del Movimento Cinque Stelle, Fabio Aleotti a denunciare: “Il calo di presenze è stato drastico rispetto allo scorso anno, con un 26% di accessi in meno alla nuova struttura. Un dato che sovverte rispetto al mercato del turismo, che è in crescita”.

Secondo quanto riferito dal pentastellato il mese più drammatico stato gennaio 2019 che ha registrato un 61% in meno.

Solitudine e silenzio, meglio di Hopper: la lettrice e la foto-epitaffio del nuovo infopoint 

Non che giugno sia stato rose&fiori: -32%. Il mese che inaugura la stagione calda ha registrato 5.851 i turisti in cerca di informazioni contro i  9.018 dell’anno precedente al Broletto.

Tra le ragioni del flop, dice Aleotti,  “C’è sicuramente la difficile individuazione della nuova struttura”.Quindi la richiesta  per “segnaletica a pavimento e cartellonistica che aiuti i turisti” oltre all’incremento dell’attività “Social del Comune con l’obiettivo perché diventi etrina per pubblicizzare l’InfoPoint”.

 

  1. giorgio

    Numeri impietosi.
    Temo sia stato spostato solo per smentire le scelte dell’amministrazione precedente, una ripicca da bambini.

  2. Claudio

    Amministratori incapaci… abbiano il coraggio (?) …. di tornare immediatamente al Broletto della città di Como

  3. Ennesima figuraccia di questa Amministrazione….
    Si potrebbe organizzare un concorso. Premio a chi trova un’iniziativa di questa Amministrazione che sia ben fatta, utile e che non ha creato problemi maggiori di quelli che voleva risolvere.
    Almeno una ci sarà! Mah….

  4. periferico

    oltre a tutto questo rimane l’ulteriore questione irrisolta, ovvero la destinazione dell’ex infopoint…. terra di nessuno, uno spreco anche economico di un punto centrale e simbolico della città

  5. Elisa

    più nascosto di così si muore

  6. Libero

    Chi ha sbagliato deve pagare, i lavori per sistemare i locali sotto al Broletto sono costati oltre 400.000,00 Euro, ma almeno Como aveva un infopoint in zona centrale e ben visibile, voglio escludere l’interesse personale, ma giudico la scelta dell’allora “assessora” di spostarlo in via Albertolli quanto meno scellerata, l’operazione ha creato un danno di immagine ed economico all’Amministrazione notevole e l’unico passo concreto e non di facciata sia fare un esposto alla Corte dei Conti,tutto il resto sono chiacchere da Facebook….

  7. Soldi spesi inutilmente per rifare la stessa cosa ma in questo caso peggio, come lo studio ri-commissionato per il piano urbano del traffico

  8. Pisone

    Alla destra piace buttare via i soldi dei contribuenti.

  9. Claudio

    Questa non è destra e la precedente non ha fatto meglio: incapaci !!!

    • giorgio

      Sì, su questo punto la precedente ha fatto parecchio meglio: rivalorizzato un posto prima abbandonato, ultra centrale, perfetto come collocazione di un infopoint con idea, bando, assegnazione e realizzazione in tempi contenuti.

      Poi certo può non piacere il progetto, ma quello attuale è oggettivamene peggiore.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata