Attualità

Blevio, lasciati a piedi dai bus. Ira-Trabucchi: “I passeggeri pagano. Asf intervenga subito”

“Spesso negli orari di maggiore utenza e affluenza, che coincidono con quelli legati a impegni lavorativi e di studio, i mezzi lasciano a terra le persone in attesa”.

C0sì legge la lettera di lamentele mandata dal sindaco di Blevio, Alberto Trabucchi, ad Asf Autolinee, responsabile delle tratte C30, C31 e C32 che passano proprio dal paese del lago.

I mezzi dell’azienda, secondo quanto raccontato dal primo cittadino, spesso lascerebbero a piedi i viaggiatori in attesa alle fermate.

“Dal momento che si tratta di un servizio pubblico e che in alcuni casi le persone lamentano il fatto di aver pagato un abbonamento mensile o settimanale cui non corrisponde un servizio – si legge nella nota data 13 gennaio e pubblicata sulla pagina Facebook del Comune – ci permettiamo di sottolineare con forza che la cittadinanza deve poter accedere al trasporto pubblico”.

Secondo la lettera, il disservizio non è una novità. “In passato abbiamo già segnalato inutilmente il medesimo problema – conclude il sindaco nella lettera – Ci aspettiamo pertanto un intervento risolutivo, anche in considerazione dell’aumento del turismo”.

 

 

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata