Attualità

C’è vita sul Patria: è il team di Dolce&Gabbana. Il piroscafo diventa boutique

C’è vita sul piroscafo Patria, ancorato davanti a Villa Olmo. Ed è una vita molto Vip, visto è che griffata – letteralmente – Dolce&Gabbana, i famosi stilisti. Questa mattina, dunque, per un’oretta e mezza, uno stuolo di tecnici e rappresentanti a vario titolo della casa di moda è salita a bordo del gioiello del lago – ancorché, come noto, dal futuro più che incerto – e ne ha ispezionato ogni millimetro. Il motivo? Trasformare il Patria in una piccola ma preziosissima vetrina della moda di lusso intorno alla metà di luglio. Capi firmati, vestiti iconici e ovviamente modelli e modelle oltre alla pressoché sicura presenza dei due stilisti e di altri vip, i cui nomi sono per ora top secret.

La trasformazione del piroscafo in una sorta di magica boutique galleggiante si inserirà, tra l’altro, in un evento più generale che interesserà l’intera Villa Olmo (dietro contributo di 10mila euro destinati alla Provincia per la manutenzione del Patria), dove tra parco e dimora è prevista una sfilata e dove dovrebbe apparire una serie di capi creata proprio in omaggio diretto e su ispirazione del Lago di Como.

In vista di queste “notti magiche” in riva al Lario, dunque, ecco oggi arrivare due classici minivan neri con a bordo una decina di persone tra tecnici, incaricati della griffe e coordinatori dell’intera operazione di Comune e Provincia di Como. Il sopralluogo ha interessato tutto il piroscafo e sono state individuate, almeno in linea di massima, le zone in cui saranno materialmente esposti alcuni vestiti, le aree che faranno da piccolo magazzino e le zone destinate agli altri momenti più mondani. In tutto, l’ispezione è durata un’oretta abbondante, poi il tema di D&G ha lasciato il piroscafo e si è diretto verso Cernobbio a bordi degli stessi minivan con i vetri oscurati.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata