Attualità

Cernobbio, 90 giorni dopo la frana: ricostruito il muro, il 27 febbraio riapre la strada

La costruzione del muro di sostegno di via Libertà franato il 20 novembre 2019 è quasi terminata e sarà quindi possibile rimuovere il ponte Bailey, costruito pochi giorni dopo l’evento calamitoso e grazie al quale è stato possibile scavalcare la zona della frana, evitando l’isolamento dei cittadini”.

Questo è quanto fa sapere il Comune di Cernobbio, comunicando l’importante traguardo raggiunto oggi, a tre mesi dallo smottamento che lo scorso novembre ha isolato la frazione di Rovenna.  

Poche settimane dopo la frana, l’amministrazione aveva provveduto a posare un ponte “Bailey” di tipo militare, permettendo il passaggio di veicoli da e verso la frazione.

IL 27 febbraio prossimo, con la ricostruzione del muro di contenimento crollato a novembre, il ponte potrà essere rimosso durante la notte, “allo scopo di ridurre al minimo gli inevitabili disagi per i cittadini”.

“Conclusi i lavori di rimozione del ponte sarà possibile ripristinare la viabilità veicolare lungo il tracciato attualmente in uso: percorrendo via Montegrappa, via XXIV Maggio e accedendo alla via Libertà a senso unico alternato e con regolamentazione da impianto semaforico” si legge nella comunicazione ufficiale. 

Da Municipio, fanno sapere inoltre:

Per tutta la durata dell’intervento di rimozione del ponte e di messa in sicurezza della viabilità saranno disposti sino alla fine dei lavori: dalle ore 17 il divieto di sosta lungo la via Libertà dall’intersezione con la via P. Vismara sino al varco di valle dell’area di cantiere e dalle ore 19 il divieto di circolazione lungo l’area semaforizzata (durante la fascia oraria interessata dai lavori il semaforo sarà bloccato in segnale “di rosso”). Sarà garantito il solo accesso veicolare dei frontisti. 

Durate la chiusura sarà garantito il transito veicolare lungo il tracciato delle prime ore dell’emergenza (via Vismara, via Moltrasio, Via M.te Santo) sotto presidio di movieri e per le sole esigenze d’urgenza non rinviabili; analogamente a quanto detto per l’area semaforica sarà possibile l’accesso veicolare dei frontisti.

  1. Grazia

    Complimenti all’Amministrazione Comunale di Cernobbio e al suo Sindaco.
    Niente di paragonabile alla vergogna di Como, dove una “franetta” in Via per San Fermo, a distanza di due mesi e più, mette ancora in ginocchio centinaia di persone ogni giorno.
    E nulla si muove.
    E si vuole fare di “Grande Como”. Ridicoli!
    Grazia Crinzi

  2. l’armando

    Sindaco, Giunta e consiglieri che compongono la maggioranza sono capaci e con grande desiderio di lavorare per il bene comune.
    Pochi proclami e tanto intelletto !
    Bravi.
    Tutti dobbiamo ringraziare chi, in periodi con pochi valori morali ed amministrativi, presta servizio nella “Cosa” pubblica come un buon padre di famiglia.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata