Attualità

Como Accoglie: pulizie di primavera tra Ex Chiesa e via Mentana. “Servono bagni per i senzatetto”

Come annunciato ieri, Como Accoglie, associazione che da anni assiste i senzatetto dalla città di Como, ha dato il via alle “pulizie di primavera” – definite così in un comunicato diramato oggi – degli ingressi del mercato coperto e del portico dell’ex chiesa di San Francesco.

 

L’iniziativa, svoltasi a partire dalle 6.30 di questa mattina, puntava a soddisfare i bisogni delle persone senza fissa dimora che gravitano attorno all’area di via Mentana e alleviare contemporaneamente l’impatto delle situazioni di gravi marginalità sulle attività commerciali circostanti.
Come già discusso ieri in una nota diramata dall’associazione, ad esempio, l’assenza di servizi igienici disponibili in orari limitati gioca un ruolo fondamentale nel degrado dell’area.

A pulizie concluse, Como Accoglie ha diffuso un comunicato stampa in cui è possibile leggere:

Il disagio per i commercianti e abitanti della zona, che la condizione di prossimità con i senzatetto crea, è evidente e innegabile: subiscono anche loro gli effetti della drammatica condizione delle persone che vivono per strada. Tra le tante criticità l’assenza di servizi igienici – quelli comunali presenti al mercato sono aperti per un paio di ore al giorno – è privazione pesante per i senzatetto con fastidiose conseguenze per gli abitanti quartiere.
Per questa ragione gli “ospiti” di San Francesco e i volontari di Como Accoglie si sono attivati con questo piccolo gesto – la pulizia delle aree d’ingresso al mercato e dei portici di San Francesco – dal grande valore simbolico.

Oltre a tentare di alleviare i problemi pratici di chi nella zona lavora o trova rifugio, le pulizie intendono riportare l’attenzione sul mancato operato del Comune nel risolvere i problemi delle persone senza fissa dimora.
Le polemiche sulle condizioni del portico dell’ex Chiesa si San Francesco hanno dominato il dibattito cittadino per diverse settimane , suscitando critiche per l’amministrazione comunale provenienti da politicachiesa e città  e pressanti richieste di aprire un dormitorio permanente a Como.

  1. COcittadino

    Bagni pubblici aperto qualche ora al giorno????Complimenti alla nostra efficiente amministrazione!!!

  2. giorgio

    Benissimo che puliscano.

    Se si vuole evitare di vedere gente che fa i propri bisogni all’aperto, che si propongano opzioni credibili.

    Dormitori, bagni pubblici, qualcosa.

Rispondi a COcittadino Annulla risposta

la tua mail non sarà pubblicata