Attualità

Colpo di scena: sì al progetto per i giardini a lago. Specchi d’acqua e (forse) skate park

Colpo di scena: ieri sera la giunta comunale ha approvato il progetto per il rifacimento dei giardini a lago. Dopo dubbi, rinvii e attese anche di carattere puramente burocratico, l’assessore Marco Galli ha dunque convinto colleghi e sindaco a dare il semaforo verde all’intervento da 1,5 milioni di circa. E, colpo di scena numero 2,, l’altra novità è che nella sostanza il progetto conosciuto finora resterà nella sostanza invariato, sebbene con l’ampia disponibilità dello stesso Galli e dell’esecutivo nel complesso ad accogliere modifiche sui singoli punti specifici. Le proposte di eventuali cambiamenti saranno raccolte nell’apposita Commissione comunale e poi in consiglio comunale, dove il progetto potrebbe approdare entro i prossimi 15 giorni. Dopodiché, si passerà alla fase esecutiva per un avvio dei lavori stimato all’inizio del 2018, con conclusione entro giugno. A vincere il bando emesso ai tempi dalla giunta Lucini, l’architetto di Cesena Sara Angelini con i colleghi Alessio Valmori e Paride Piccinini e i consulenti Joana Mendo (società Arup Deutschland) e Serena Girani (società Arup Italia). Il Comune è in costante contatto con il team.

Come si diceva, l’elemento in assoluto più caratterizzante del progetto, il lungo corso d’acqua centrale che attraverserà l’area verde fino a sfociare nel lago vicino al Tempio Voltiano, dovrebbe rimanere pressoché invariato. Eventuali modifiche potrebbero piuttosto interessare la parallela “pensilina” coperta, dove dovrebbero comunque trovare spazio punti ristoro e altre piccole attività. Compresi nel progetto anche nuova illuminazione, panchine e servizi igienici. In origine, contemplati pure un piccolo ristorante, una mini biblioteca e il servizio di noleggio biciclette e pattini.

Per quanto riguarda la parte soggetta a intervento alla spalle del “Cube”, prima ipotizzata come area sportiva polifunzionale, potrebbe prendervi posto un vero e proprio skate park, desiderio espresso ripetutamente dall’assessore Galli. Inizialmente, nell’arena sportiva, il progetto preliminare comprendeva campi da beach volley e calcetto, oltre a un percorso per correre.

L’assessore, dopo il via libera incassato ieri, si dice molto soddisfatto. “Ringrazio il sindaco e i colleghi per il supporto e la collaborazione – dice Galli – Al netto delle possibile modifiche puntuali, con questo progetto daremo finalmente un aspetto moderno, pulito e funzionale a un’area importantissima della città. Un polmone verde più sicuro e fruibile. E’ vero, siamo in ritardo di 3 mesi sulla tabella di marcia, ma abbiamo dovuto aspettare l’ultimo ok dalla commissione regionale che è arrivato solo a fine febbraio. Ora cercheremo di correre e per metà 2019 speriamo di ridare ai comaschi e ai turisti una zona finalmente all’altezza delle aspettative”.

Marco Galli

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata