Attualità

Comune: lettera aperta ai proprietari dei cani, con appello e sacchetti omaggio

Basta un piccolo guizzo, come una lettera aperta firmata da due assessori (Rossotti e Galli) per cambiare il modo di comunicare con i cittadini. Così in queste ore è arrivata una missiva-appello destinata ai proprietari di quattrozampe in città. La riportiamo integralmente:

Oggetto: Il Comune di Como è Pet-Friendly

Forse non lo sapevi ma nel comune di Como ci sono più di 8.000 cani registrati all’anagrafe regionale dei cani d’affezione. Possedere un amico a 4 zampe dà grandi soddisfazioni ma comporta qualche piccolo impegno. Ad esempio, raccogliere le deiezioni del proprio cane è un semplice gesto che contribuisce a mantenere pulita e più accogliente la nostra città, oltre a dimostrare senso civico.


Quando passeggi con il tuo amico a 4 zampe su marciapiedi, strade, aree pedonali, aree verdi, parchi, giardini e aree pubbliche o di uso pubblico in genere, per motivi di decoro e di igiene, devi raccogliere le sue deiezioni e gettarle in un cestino portarifiuti, dopo averle chiuse in un sacchetto. Se rispetti questa regola aiuti a far superare ogni forma di intolleranza verso la presenza degli amici a 4 zampe nella nostra città.

PER APPROFONDIRE IL TEMA QUATTROZAMPE:

GALLERY Viale Varese, qualcuno salvi l’osceno ghetto per cani

Aree cani o recinti per polli? Confessioni velenose di una padrona ‘fuorilegge’

Per incentivare il rispetto di questa regola il Settore Ambiente, Parchi e Giardini del Comune di Como ha deciso di consegnare a 2.000 possessori di amici a 4 zampe una dotazione simbolica di sacchetti per la raccolta delle deiezioni.
Se possiedi un cane dichiaralo all’operatore Aprica in occasione della prossima consegna dei kit per la raccolta dei rifiuti e ti sarà consegnata una piccola dotazione di sacchettini per la raccolta delle deiezioni canine, fino ad esaurimento della disponibilità. Il tuo nominativo sarà registrato dagli addetti e sarà trasmesso al Settore Ambiente, Parchi e Giardini del Comune per l’aggiornamento dell’elenco dei possessori di cani e per future iniziative come questa.
Ti ricordiamo comunque che puoi reperire i sacchetti per le deiezioni canine al supermercato, nei negozi per animali, nei consorzi agrari e nei garden.
Con i nostri migliori saluti

Assessore Ambiente ed Ecologia Assessore Parchi e Giardini
Simona Rossotti Marco Galli

  1. Gigi

    Messaggio ben chiaro…
    Rimane, però, cari assessori, un bel dato di fatto: che per gli 8.000 e passa amici a 4 zampe non esiste un’area cani degna di essere definita tale (vedasi altri articoli pubblicati di recente proprio da Comozero).

  2. Domenico Vandelli

    D’accordo per la rimozione delle deiezioni solide che peraltro molti proprietari non garantiscono ancora oggi, ma l’infinita quantità di pipì che ammorba tutti i marciapiedi, ogni spigolo di portone, ogni palo, ogni angolo di casa, rendono simile la città, in mancanza di pioggia, ad un maleodorante e antigienico suburbio di nazione in via di sviluppo. Ogni pisciata di cane crea danni a prati pubblici ed aiuole fiorite. E’ vero che mancano aree dedicate ai cani, ma non è un motivo per compromettere quelle dedicate agli umani. E’ questa la città turistica che vogliamo?

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata