Attualità

Autocertificazione, ecco il nuovo modulo: è la quarta versione. Scarica da qui

AGGIORNAMENTO (31-03, 16.46)

Allerta del Ministero: “Circola in Rete un modello falso di autodichiarazione. Scaricatelo solo dal nostro sito” 

AGGIORNAMENTO (16.15)

Ecco il nuovo modello (sotto).

La quarta versione mette nero su bianco le situazioni di necessità per cui è consentito spostarsi, evitando ambiguità.

Per “stato di necessità” si aggiungono diverse voci, oltre a lavoro, rientro dall’estero e visita medica.

Arrivano infatti: urgente assistenza a congiunti o persone con disabilità, escecuzione di interventi assistenziali in favore di persone in grave stato di necessità, obblighi di affidamento minori, denunce di reati.

Si introduce anche lo spostamento da Regione a Regione, specificando come il movimento rientra nei casi consentiti dai provvedimenti.

SCARICA DA QUI LA QUARTA VERSIONE DELL’AUTOCERTIFICAZIONE PER SPOSTARSI
(DAL SITO DEL MINISTERO DELL’INTERNO

Oppure qui (jpg – click):

13.00

Prepariamoci.

Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ai microfoni di SkyTg24, ha annunciato l’arrivo della quarta versione dell’autocertificazione necessaria per uscire di casa a causa dell’emergenza Coronavirus.

La pubblicazione, la scorsa notte, in Gazzetta Ufficiale di nuove disposizioni obbliga a una revisione del documento.

Ha detto Gabrielli a Sky: “Sono state fatte ironie ma se cambiano le regole dobbiamo aggiornare il documento anche per fare chiarezza e rispondere alle molte domande dei cittadini”.

Coronavirus – Attenzione, cambia ancora l’autocertificazione per uscire. Terza versione: ecco il modulo da scaricare

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

  1. Ambrogio Rossi

    Un burocrate che difende la burocrazia, se non snelliamo in un momento tragico come quello che stiamo vivendo allora non ci riusciremo mai…

  2. Tex Willer

    Coprifuoco e non se ne parla più!

  3. Ammò!
    Ma una ne pensano e 100 ne fanno, tutti a casa ed una spesa settimanale del capofamiglia. E solo vere urgenze

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata