Attualità

Coronavirus, secondo caso a Porlezza. Appello del sindaco ai giovani. A Figino due i morti

Il Comune di Porlezza fa i conti con il secondo caso di Coronavirus in paese. A darne notizia il sindaco Sergio Erculiani.

“Mi è stato ufficialmente comunicato, che una seconda persona, nostra concittadina, è risultata positiva al contagio da Coronavirus sviluppando l’affezione denominata COVID-19 – ha scritto il primo cittadino nella comunicazione – La persona contagiata risulta attualmente ricoverata in una struttura ospedaliera. Sono, personalmente e a nome dell’Amministrazione, vicino ai familiari di cui mi sono sincerato delle condizioni di salute e delle eventuali necessità, a loro l’augurio di una pronta guarigione del proprio congiunto”.

Erculiani poi, nel rilanciare gli inviti a non uscire di casa, si è rivolto in particolare ai giovani: “Raccomando inoltre di evitare nel modo più assoluto ogni spostamento che non sia di assoluta ed indifferibile necessità. In particolare rivolgo con forza questa raccomandazione ai giovani: evitate di uscire e, soprattutto evitate le frequentazioni tra voi o altri, questo al fine di evitare di essere strumenti di veicolo di contagio per le vostre famiglie e per le persone anziane che ne fanno parte”.

Intanto, altre notizie arrivano da Figino Serenza: il sindaco Roberto Moscatelli ha infatti informato la cittadinanza che i casi in paese sono saliti a sei, tra cui si contano due decessi. Anche in questo caso, oltre alla vicinanza alle famiglie colpite, il primo cittadino ha ribadito l’invito a stare a casa.

A Olgiate Comasco, inoltre, il sindaco Simone Moretti ha informato che i casi accertati sono saliti a 6.

A Montano Lucino la comunicazione ufficiale del sindaco Alberto Introzzi riguarda invece 11 casi di contagio.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata