Attualità

Coronavirus, i servizi del Comune si spostano all’Anagrafe: “Usate internet dove possibile”

Per evitare assembramenti e contrastare il possibile diffondersi del Coronavirus, i servizi al cittadino del Comune di Como si sposteranno all’Ufficio Anagrafe a partire da domani.

Questo l’argomento principale della conferenza stampa tenuta dal sindaco di Como Mario Landriscina e dall’assessore Elena Negretti in questi minuti a Palazzo Cernezzi.

“Si trattava dell’unico spazio disponibile per dare sicurezza ai dipendenti e agli utenti dal momento che l’Anagrafe ha a disposizione 8 sportelli con vetro. Abbiamo fornito dei kit preventivi al personale” ha spiegato l’assessore, dando maggiori dettagli circa la scelta.

CORONAVIRUS: TUTTE LE INFO UTILI A COMO E IN LOMBARDIA

“Ci sarà uno sportello per i servizi cimiteriali, uno per il servizio elettorale per far fronte al prossimo referendum. Uno per i tributi, uno per urbanistica ed edilizia, un altro per permessi Ztl e occupazione suolo pubblico. Ci sarà poi sportello per i servizi al commercio – ha continuato Negretti –  presso il comando di Polizia Locale ci sarà uno sportello per le procedure sanzionatorie visto che gli uffici di via Odescalchi sono chiusi”.

I cittadini che vorranno accedere ai servizi saranno costretti a un filtraggio, è stato fatto sapere, per evitare assembramenti inutili. Un utente in entrata dovrà quindi corrispondere a un utente in uscita.

“E’ un ‘work in progress’ e dovremmo essere in grado di cambiare il tipo di utenza sui nostri computer nel giro di 10-15 minuti – ha continuato l’assessore – chiediamo ai cittadini di utilizzare dove possibile i servizi online come per i permessi Ztl”

QUI SOTTO LA DIRETTA DELLA CONFERENZA STAMPA

“L’individuazione di questi spazi è dovuta al fatto che sono più trattabili e più facilmente sanificabili. In questo modo i cittadini non verranno soggetti ad assembramento. Siamo aperti a considerare altri aggiustamenti” ha spiegato l’ingegnere Antonio Ferro.

Coronavirus – Confcommercio contro il coprifuoco alle 18 per i bar: “Massimo del ridicolo”

Per quanto riguarda i servizi casa, il Comune di Como ha istituito un numero telefonico (031 252388) e una mail ufficio.casa@comune.como.it.
L’ufficio per le relazioni con il pubblico, è stato ricordato, è chiuso ma il personale è disponibile attraverso mail e telefono.

“Non abbiamo indicazione sull’estensione dei provvedimenti. Ma non escludiamo il prolungamento ci possa essere. Ci stiamo attrezzando. In caso contrario tanto meglio” ha concluso il sindaco Landriscina.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata