Attualità

Dramma di viale Geno, Negretti: “Un opuscolo per alberghi e negozi sui pericoli del lago”

Dopo il momento di raccoglimento e i primi discorsi sulla tragedia di viale Geno, dove venerdì scorso ha perso la vita il 15 enne Maxwell Osei, sono stati due assessori a indicare la via verso alcune azioni concrete e a breve termine.

Elena Negretti (Sicurezza) ha confermato che “punteremo sull’informazione nelle scuole per quanto riguarda la pericolosità del lago, con l’Ordine degli infermieri e alcune associazioni che hanno già comunicato la disponibilità a collaborare gratuitamente”.

Inoltre, Negretti ha annunciato che sarà disponibile a breve “un opuscolo in più lingue che sarà distribuito negli alberghi e nei negozi della città, perché le informazioni devono arrivare a tutti e non soltanto ai giovanissimi. Inoltre – ha concluso l’assessore alla Sicurezza – metteremo anche ulteriori cartelli dissuasori (dove è proibito fare il bagno, ndr), accogliendo il suggerimento della consigliera Ada Mantovani sul fatto di pensarli e realizzarli in una forma più originale del consueto per catturare meglio l’attenzione dei giovani”.

Dal canto suo, l’assessore allo Sport Marco Galli ha accolto l’invito (del consigliere Vittorio Nessi, ndr) “a insegnare il nuoto in maniera più capillare”, valutando qualche azione in in proposito.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata