Attualità

E’ ufficiale: arriva la ruota panoramica tra Tempio e Monumento ai Caduti (per 20 giorni)

E’ stata la protagonista di qualche polemica agostana. Bocciata prima dall’ex sindaco Mario Lucini (qui) e poi dall’architetto Attilio Terragni (qui).

La ruota panoramica sarà installata ai giardini pubblici, operativa dal 26 agosto al 16 settembre (allestimento al via da giovedì 23), gestita dall’azienda Antonella Musso di Novara. Alta 25 metri occuperà un’area di 144 metri quadri nella zona asfaltata di viale Puecher a destra del Monumento ai caduti, verso il Tempio Voltiano. Tassa di occupazione del suolo di 840 euro e una cauzione di 2000.

Per alcuni dunque la collocazione è scelta bizzarra: a pochi passi dal sacrario per i caduti della Prima Guerra Mondiale realizzato da Terragni sui disegni di Antonio Sant’Elia, un dettaglio è particolarmente controverso. “Vi prego, ditemi che non è vero! Tra il Monumento ai Caduti e il Tempio Voltiano non si può, dai!”, aveva scritto su Fb, Lucini.

“La ruota? Sarebbe meglio altrove – aveva fatto eco Attilio Terragni – Per vedere il panorama in quella zona basta aprire il Monumento e salire sulla terrazza di 35 metri”.

Insomma il punto non è la ruota in sé (nel periodo natalizio, da anni, ce n’è una vicino alla diga foranea che non ha mai creato polemiche) ma la zona monumentale. E’ doveroso ricordare però che, purtroppo, il monumento che reca incisi i nomi dei caduti comaschi nella Grande Guerra, come recita  visitcomo.eu di emanazione comunale, al di là di qualche lodevolissima iniziativa straordinaria, sia aperto soltanto “ogni domenica, dal mese di maggio al mese di ottobre 2018”. Soltanto per 3 ore quando va di lusso (“nei mesi di maggio, giugno, settembre, ottobre 2018 dalle ore 15.00 alle ore 18.00”) ma “nel caso di svolgimento di partita di calcio di Campionato dalle ore 9.00 alle 12.00”.

A luglio e agosto, invece, dalle ore 16 alle ore 19. Costo della visita, 4 euro (sotto i 6 anni gratis, ticket acquistabili in loco o negli Infopoint comunali). Quasi come una ruota panoramica. Ma monumentale, sacra.

  1. Giacomo

    Ma la segnaletica orizzontale gialla disegnata in quell’area non indica un’area sulla quale NON posteggiare o posizionare pesi importanti? Ho sempre immaginato fosse così per via della vicina “finestra” sul sottostante torrente e quindi possibile indebolimento del suolo. In un periodo di crolli e dissesto non vorrei trovare la ruota in acqua.

  2. Larix

    Giustissime le osservazioni di Lucini e Terragni.
    Tuttavia, considerato quanto si va dicendo in questi giorni sulle condizioni del cimitero monumentale (e degli altri) bisogna riconoscere al Comune una certa coerenza nell’assenza di rispetto per luoghi che invece lo meriterebbero.
    E’ pur vero che l’area è una delle poche in zona lago che si presta ad attività ludico/ricreative, cosa che già accade.
    Una tassa di occupazione del suolo pubblico di 31 € al giorno e una cauzione di soli 2’000 €? Saranno anche valori tabellari, ma qualche perplessità la suscitano. In caso di necessità, con 2’000 € non ci riasfalti neanche un tavolo da ping-pong.

  3. giorgio

    Al di là dell’opportunità di metterla lì, i prezzi della concessione mi sembrano bassi: 840€ per quasi un mese (includendo giorni di montaggio e smontaggio) sono nulla.

    Davvero vi fareste oscurare la vista per un mese a 800€?

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata