Attualità

Eco-Aleotti (M5S): “No ai pattugliamenti dei giardini con la Jeep. Li facciano a piedi”

Pur essendo alleati a Roma, Lega e Movimento Cinque Stelle a Como sono divisi tra maggioranza (i primi) e opposizione (i secondi). E forse anche questo spiega l’intervento – per quanto con toni delicati – del capogruppo Cinque Stelle Fabio Aleotti in consiglio comunale, lunedì scorso, su uno dei provvedimenti-bandiera dei salviniani sul Lario.

Il pentastellato, infatti, contesta i pattugliamenti dell’esercito ai giardini a lago a bordo della jeep soprattutto per l’impatto sull’ambiente (nella foto in copertina il mezzo è quello usato nelle scorse settimane alla Stazione San Giovanni, ndr).

“Domenica – ha detto Aleotti – passeggiavo ai giardini a lago e purtroppo ho notato che il pattugliamento della zona, perché purtroppo di pattugliamento si deve parlare, viene svolto girando a bordo della Jeep, mezzo per cui ho anche qualche dubbio su quale “Euro” possa essere”. Il riferimento è chiaramente alla normativa ecologica sulle emissioni, facendo intendere che – almeno a vista – il mezzo dell’Esercito possa non essere dei più “green”.

“La Jeep continua a girare per i giardini – ha concluso Aleotti, naturalmente precisando che la scelta non dipende dal Comune – Non ne vedo la necessità, perché il pattugliamento può essere tranquillamente fatto a piedi”.

  1. Ettore

    Si meglio in Jaguar !!!!
    ma Alrotti non ha nulla a che pensare in questo periodo ???

  2. Comino

    Ha ragione! E avrei da ridire anche sui motori sempre accesi per riscaldamento o raffrescamento delle pattuglie stanziali ai giardini nello scorso periodo…

  3. Luisa Corti

    Con tutti i problemi, questo pensa al pattugliamento con la jeep ?

    • giorgio

      Si può pensare anche a più cose alla volta. Poi certo, con un budget limitato ci saranno priorità.
      Ma ci sono cose, tipo questa, di puro buon senso e costo zero, quindi ben enga qualcuno che si pone il problema.

      Altrimenti che facciamo? Finchè non si risolve la fame nel mondo, non pensiamo a nient’altro?

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata