Attualità

Erba, chirurgia spirituale nel retrobottega: secoli di medicina spazzati in due ore

È un freddo lunedì sera a Erba. La saracinesca dell’erboristeria è abbassata. Si intravede una lama di luce gialla filtrare da una porta semi aperta sul fondo del locale.
Secondo un volantino recuperato online dal titolo “Tecniche di guarigione spirituale – conferenza gratuita”, posto e ora sono corretti.
Eppure la titolare che emerge dal buio sembra sorpresa di vederci. “Vieni, entra – dice la donna dai capelli bianchi – abbiamo già iniziato da mezz’ora”.

La conferenza di medicina alternativa si tiene in una piccola stanza, dove cinque donne tra i quaranta e i sessant’anni siedono in cerchio attorno a una candela accesa. Notiamo un lettino per massaggi, scaffali pieni di libri, alcune sfere da pilates. Dallo stipite della finestra pendono scacciapensieri indiani.
La relatrice, Rosanna, è una sorridente donna di mezza età, annunciata nel volantino come “guaritrice spirituale, reiki master, operatrice di guarigioni spirituali filippine, alchimista ed altro…”, che dopo un istante di esitazione ricapitola per noi le basi del reiki, visto che ammettiamo la nostra colpevole ignoranza.
Le altre sono navigate conoscitrici della materia ma ascoltano lo stesso il breve sunto sulla tecnica dell’imposizione delle mani per il passaggio di energia vitale.

“Stavamo poi per introdurre l’argomento della tecnica metamorfica – riprende Rosanna, dandosi al primo vero slancio di pseudoscienza – la gravidanza non dura 9 mesi come dicono ma 12. ll bambino osserva dall’alto i genitori per mesi e poi viene concepito. Il trauma enorme della nascita può essere guarito solo così”.
La tecnica consiste nel tracciare piccoli cerchi sul margine esterno del pollice, lungo il palmo, fino all’avambraccio, in modo da lenire i traumi pregressi “anche andando indietro fino a vite passate” assicura Rosanna.

Il ritmo della conferenza dipende da un faldone plastificato da cui la guaritrice pesca illustrazioni del corpo umano, ritratti di guaritori tedeschi e testimonianze.
Rosanna racconta della tedesca Anne Hubner, che dopo un incidente giura di aver ricevuto dagli angeli il dono dell’ ”allineamento divino”, una tecnica per riposizionare la colonna vertebrale e curare disturbi fisici e mentali.
Rosanna ammette candidamente di esercitare (a pagamento) questa pratica, su persone e, a volte, animali. “Pensate che in Germania sono i medici a chiedere ai guaritori di aiutare nelle diagnosi”, assicura.


A questo punto, la guarigione spirituale sostituisce la medicina. Rosanna estrae un sottile obelisco di quarzo bianco dalla borsa. “Questo è un bisturi spirituale e posso arrivare dove un chirurgo non può – dice, impugnando lo strumento come una penna – raggiungo direttamente il punto malato senza tagliare i tessuti sani”.
Chiediamo qualche spiegazione tecnica che Rosanna non lesina. “Noi operatori spirituali riusciamo anche a reimpiantare organi asportati. Se ti rimpianto la tiroide però non significa che è fisicamente dentro di te. Ma sul piano spirituale è come se ci fosse”.

La conferenza volge al termine con una lettura delle previsioni per il 2019 formulate da un numerologo. Ci viene detto che sarà un anno imprevedibile però Suona ironico.
E quando Rosanna suggerisce di dimenticare il karma per quest’anno, una delle signore rimbrotta con disappunto: “Che le informazioni vanno date correttamente”.

Prima di andare veniamo invitati a lasciare un biglietto con una domanda per gli esseri superiori. Scribacchiamo qualcosa sul futuro e sulla necessità di equilibrio. Rosanna vedrà di aiutarci a comunicare le nostre richieste.

Sulla via di casa però la vera domanda è quanto spesso la paura della morte e della vita possano incrociare un bisturi magico, un’imposizione delle mani, un allineamento spirituale o un bigliettino piegato. Nel 2019, anno imprevedibile, la risposta è chiara: troppo spesso.

L’articolo che avete appena letto è stato pubblicato su ComoZero settimanale, in distribuzione ogni venerdì e sabato in tutta la città: qui la mappa dei totem.

  1. lucky

    la cosa triste è che molti sprovveduti cadono tra le grinfie di “maghi e guaritori” e si fanno spennare come polli

Rispondi a lucky Annulla risposta

la tua mail non sarà pubblicata