Attualità

Fotodenuncia di una lettrice: “Broletto e Duomo come una latrina pubblica”

Nuovo capitolo, vecchia storia. Da mesi arrivano a decine le segnalazioni e le denunce dei lettori. La città che spesso si trasforma in un vespasiano a cielo aperto.

Qui i primi episodi:

Ore 18.30, centro storico: latrina a cielo aperto tra Duomo e Confcommercio

Centro, è beffa: la latrina a cielo aperto lavora a ciclo continuo. “Servono bagni pubblici”

Oggi nuova denuncia, arriva da una lettrice che ha immortalato un uomo sotto il Broletto intento a espletare con assoluta spontaneità le proprie funzioni:

 

  1. riccardo

    sono sempre dell’idea che per strappare al degrado uno spazio pur centrale come quello del broletto, sia necessario che tale spazio sia vivo e frequentato. i gradini esistenti creano un taglio con la piazza e isolano il porticato dal resto. andrebbe pensata una pavimentazione tale da ricreare un piano in continuità con gli ambienti adiacenti e magari utilizzare il porticato per manifestazioni ed piccoli mercatini

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata