Attualità

Fuga dalla zona calda San Rocco-via Regina: il Comune vende negozi e l’ex centro migranti

La speranza è incassare circa 17 milioni e mezzo da qui al 2021 (speranza spesso vanificata dalla dura realtà, nel corso degli anni). Ma a spulciare nel dettaglio l’elenco ufficiale del Piano delle alienazioni del Comune di Como, fresco di approvazione del consiglio comunale, spicca l’addio dell’amministrazione a tutte le proprietà nella “zona calda” tra via Regina e piazza San Rocco.

Palazzo Cernezzi, infatti, intende vendere già nel corso del 2019 ben tre proprietà nella piazza vera e propria (per i dettagli, elenco qui sotto), mentre nel 2020 è ipotizzata l’alienazione (per 111mila euro) dell’ex deposito-officina Rizzo. Ovvero, l’area che dal 2016 all’autunno 2018 fu il centro migranti poi smantellato.

Ph: Carlo Pozzoni

Di seguito, il dettaglio sul triennIo del Piano alienazioni di Palazzo Cernezzi.

  • ANNO 2019
  • 1 P.za S.Rocco 39 negozio € 144.000,00
  • 2 P.za S.Rocco 42 uso commerciale (negozio elettronica) € 153.267,00
  • 3 P.za S.Rocco 43 ex ambulatorio veterinario € 201.667,00
  • 18 Via Binda 10 ex scuola all’aperto € 907.561,00 aggiudicato nel 2018 per € 1.007.011,00.= incassato nel 2018 € 99.450,00.= – base asta € 994.500,00.=
  • 4 Via di Lora ex scuola elementare € 675.000,00 esperiti 4 tentativi si propone la riduzione del 10% sull’ultima asta (valore € 750.000,00.= )
  • 5 Via Canova 11 scuola superiore € 1.325.000,00
  • 6 Via Giovane Italia – Albate ex sede circoscrizione € 270.000,00 in corso invio documentazione aggiuntiva a Soprintendenza al fine del rilascio dell’interesse culturale o meno del bene
  • 7 Via Milano n. 198 negozio € 147.095,00 ex Demanio – 25% della vendita allo Stato – previa condivisione della stima da parte del Demanio
  • 8 Via Saporiti – Tavernola box € 18.017,00 ex Demanio – 25% della vendita allo Stato- previa condivisione della stima da parte del Demanio
  • 9.1 Via Conciliazione 69/71/73 magazzino/cantina € 23.153,00
  • 9.2 Via Conciliazione 69/71/73 box € 33.880,00
  • 9.3 Via Conciliazione 69/71/73 ufficio postale € 82.250,00
  • 9.4 Via Conciliazione 69/71/73 ambulatorio medico € 97.244,00
  • 9.5 Via Conciliazione 69/71/73 ex Centro civico € 221.000,00
  • 9.6 Via Conciliazione 69/71/73 magazzino € 17.850,00
  • 10 Piazza della Tessitrice negozio, appartamento, cantina e box € 346.501,00 esperiti 4 tentativi si propone la riduzione del 10% sull’ultima asta (valore € 385.001,00.= )
  • 11 Via Milano box € 44.415,00 ex Demanio – 25% della vendita allo Stato – previa condivisione della stima da parte del Demanio
  • 12 via Virgilio 16 Casate ristorante, appartamento, magazzini € 807.000,00
  • 13 Via Cesare Cantù 53 negozio abbigliamento € 850.000,00
  • 14 Piazza Martignoni – Camnago Volta ex birreria € 370.000,00
  • 15 Via San Bernardino Compendio “Espe” € 530.000,00
  • 16 Via San Pos porzione di ex strada comunale € 75.940,00 * sdemanializzazione e vendita con apposita separata deliberazione consiliare

TOTALE ANNO 2019: 7.340.840 EURO.

ANNO 2020

  • 17 Via De Cristoforis area scoperta mapp. 7862 Camerlata € 29.068,00
  • 18 Via per Brunate area scoperta mapp. 1059 Camerlata € 18.511,00
  • 19 Via Regina 42 deposito officina € 111.300,00
  • 20 Via Borgovico posti auto (n. 13) € 390.000,00

TOTALE ANNO 2020: 548.879 EURO

ANNO 2021

  • 21 Via Grossi 2/4-via Dante ex Orfanotrofio € 9.702.620,00
  1. giorgio

    Via Binda non si capisce la situazione: dice aggiudicato, incassato (desumo una parte) e ora di nuovo all’asta?

  2. Claudio

    Quale il contestuale piano di ristrutturazione/messa a norma se oltre il 25% del patrimonio abitativo del Comune di Como per mancanza di manutenzione è inagibile ???

  3. Perchè al posto di vendere l’area ex centro migranti che nessuno comprera in quanto non edificabile perchè adiacente il cimitero non si fa un parco giochi al servizio del quartiere?

    • Larix

      Un parco giochi è una bella idea, ma temo che così lontano dal quartiere e poco visibile finirebbe male in breve tempo.
      Anche un parcheggio per i frequentatori del cimitero non sarebbe male. Soprattutto sotto le feste lì è una jungla. Lasciandolo gratuito dopo le 18 potrebbe essere sfruttato anche dai residenti di via Regina e piazza S. Rocco.
      Comunque è vero, con il vincolo cimiteriale non se lo comprerà nessuno

Rispondi a giorgio Annulla risposta

la tua mail non sarà pubblicata