Attualità

Galli-Tesla vuole la rivoluzione energetica. Assessore al green con colonnina elettrica

Como vuole essere green. E lo dimostra ospitando sabato 27 e domenica 28 aprile la prima Eco Green, gara di regolarità dedicata a veicoli elettrici, ibridi, bi-fuel e a combustibili alternativi.

Un appuntamento divertente che potrebbe non essere fine a se stesso. L’assessore all’Ecologia Marco Galli, in occasione della presentazione della gara, ha infatti annunciando di voler dotare la città di Como di nuove colonnine pubbliche per la ricarica delle auto elettriche. Nel capoluogo sono già presenti diverse postazioni di ricarica ma nella maggior parte dei casi si trovano all’interno di strutture private oppure sono state installate da centri commerciali.

“Abbiamo inserito questo obiettivo nel Dup (Documento Unico di Programmazione) del triennio 2019-2021 e abbiamo già avviato un iter esplorativo per capire chi potrebbe essere interessato a posizionare 20 colonnine, – ha spiegato l’assessore Galli – indicativamente 10 in centro e altrettante nei quartieri. L’idea è di sviluppare la parte burocratica nel 2019, in modo da installarle nel 2010. Il progetto non può essere immediato perché coinvolge diversi ambiti; bisogna lavorare per avere gli stalli di sosta in quanto ogni stazione di ricarica deve essere dotato di un parcheggio a uso pubblico”.

Quindi Galli conclude: “E non solo. Stiamo portando avanti un progetto simile per dotare la città di un servizio di car sharing”.

 

  1. Comino

    Bellissima iniziativa, andrò ad assistervi in bicicletta sfruttando le piste ciclabili.
    Ahhh, noooo, per quelle serve un vero impegno, non solo la firma su un contratto di fornitura con un fornitore che ha interesse a installare le colonnine.
    Non voglio denigrare l’iniziativa, anzi la reputo ottima cosa, ma le azioni vere delle quali potersi vantare sono altre, a mio avviso.

  2. Libero

    Tutti a magnificare le auto a pile, come se l’energia elettrica fosse gratis, oggi la paghiamo mediamente 0.23 – 0.24 € al Kw/h tasse incluse ma quando accise e tasse che oggi gravano per oltre il 75% sul prezzo dei carburanti fossili verranno spostate sull’elettrico sarà un vero massacro..

  3. D.v.

    Sarà pure un massacro, non lo so e non ho le competenze per affermarlo o smentirlo. Tuttavia non si può ridurre tutto il discorso ecologico ad un mero fatto di convenienza economica! Non è forse un massacro vedere le marmitte delle auto termiche ad altezza passeggino quando porta suo figlio a spasso? Dobbiamo smettere di pensare che l’aria pulita sia gratis! E dobbiamo renderci conto che bruciare combustibili fossili ha comunque delle gravi ricadute sulla salute ed in fine sulle nostre tasche! E allora ci renderemo conto che la qualità dell’aria che respiriamo potrà anche costare 1 euro a kw/ora se questo varrà la nostra salute. Sarà troppo caro? Bene, lasceremo l’auto in garage! L’auto a gasolio o a benzina, a differenza della salute, non è un diritto! Amen

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata