Attualità

Genitori senza sosta. Tavernola, solito camper-assedio: scuola iniziata e non si può parcheggiare

I camper, ancora loro. Ma non erano finite le vacanze? Per alcuni, ma non per chi ama viaggiare sulle quattro ruote attrezzate a casa. I camperisti infatti, in settembre inoltrato, fanno ancora tappa a Como e riempiono la piccola area di sosta a loro dedicata a Tavernola.

Neppure in un giovedì mattina nuvoloso sono sufficienti i dieci stalli disponibili nel quartiere (cui si aggiungono i quattro dell’Ippocastano) e il piazzale di fronte è occupato da almeno altrettanti mezzi.

Una situazione che, in agosto, è scomoda e crea un danno d’immagine a livello turistico per tutta la città di Como ma che a scuole riaperte sta
creando notevoli disagi a mamme, papà e insegnanti degli istituti di Tavernola.

CAOS CAMPER: TUTTI I RACCONTI

Il piazzale Famiglia Mauri, dove sostano i camperisti che non possono accedere all’area attrezzata perché già al limite della sua capienza, infatti, durante l’anno è utilizzato dalle insegnanti per posteggiare l’auto durante l’orario delle lezioni e da genitori e nonni che devono lasciare i bambini a scuola.

L’area è a nemmeno cinquanta metri di distanza dal complesso di via Friuli 10 che accoglie la Primaria Filzi e la succursale tavernolese della Secondaria dell’Istituto Comprensivo Como Borgovico.

Non potendo quindi lasciare l’auto in quell’area sfruttata dai camperisti, al momento del suono della campanella di fronte all’ingresso della scuola le auto in doppia fila con le quattro frecce o posteggiate sul lato della strada si moltiplicano, rendendo anche difficoltosa la viabilità.

Una mamma di Tavernola, di cui tuteliamo l’identità non scrivendone il nome, ci spiega: “Con il piazzale Famiglia Mauri occupato dai camper siamo costretti a parcheggiare nei pochi stalli di fronte a scuola che, però, in gran parte sono già occupati al nostro arrivo dalle auto delle insegnanti le quali hanno lo stesso problema e si crea l’ingorgo”.

Criticità che si ripete in occasione delle partite di calcio al campo sportivo di Tavernola, proprio alle spalle dell’area camper improvvisata.

PER APPROFONDIRE
Grottesco: i camper “scoppiano”, Como viene comunque premiata ma nessuno ritira la targa 

“In occasione di manifestazioni sportive al campo di solito le famiglie parcheggiano nel piazzale ma con la presenza dei camperisti fuori dallo spazio a loro dedicato diventa impossibile – aggiunge la mamma tavernolese – e così nel quartiere si crea un grosso problema di parcheggi”.
Insomma, la stagione estiva sta volgendo al termine ma la difficoltà di accoglienza e gestione dei turisti (in camper) rimane.

L’articolo che hai appena letto è stato pubblicato su ComoZero settimanale, in distribuzione ogni venerdì e sabato in tutta la città: qui la mappa dei totem.

  1. In via Cantoni dove sostavano impunemente, il Comune installò un cartello che permette il parcheggio alle sole auto. Infatti da un po’ il furgone del fioraio asiatico paga regolarmente il parcheggio sotto gli occhi dell’ausiliare. Basta far installare il medesimo segnale in piazzetta Famiglia Mauri, come hanno posizionato i cartelli con divieto per gli autocarri che intasavano la via Adamello e la via Brennero, vicino al campo di tavernola. Tentare non nuoce

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata