Attualità

Il coraggioso comunicato del Comune: “La viabilità non si è mai bloccata. Ora più bus”

A fine giornata, il Comune ha tratto una sorta di bilancio del sabato prenatalizio sul versante del traffico. E, forse con un pizzico di coraggio di troppo, mentre la situazione di molte arterie da e per Como era decisamente difficile, Palazzo Cernezzi alle 19.03 ha diffuso un messaggio dai toni decisamente più ottimisti: “Nonostante il pesante afflusso di traffico in città – è la posizione del Comne – la viabilità nel suo complesso non si è mai bloccata e tutte le opzioni promosse per raggiungere la Città dei Balocchi sono state largamente utilizzate”.

Una fotografia forse non perfettamente aderente allo stato d’animo di molti automobilisti, a quell’ora in coda. “L’autosilo Valmulini – ha però sottolineato ancora l’amministrazione nella nota – ha raggiunto la saturazione intorno alle 17: non accadeva da quando serviva l’ospedale Sant’Anna in via Napoleona. Con Asf si sta valutando di potenziare il servizio domani a fronte della forte richiesta dell’utenza”.

  1. Comino

    Chi ha diramato il comunicato é un bugiardo. Quale é il modo per denunciare la cosa? Una istituzione non può mentire pubblicamente e impunemente.

  2. Ambrogio Rossi

    La città ieri era paralizzata, il centro storico non può permettesi in sicurezza una tale folla, un qualsiasi mezzo di soccorso avrebbe faticato a transitare per le vie del centro,per fortuna non è accaduto nulla, ma è da incoscienti gestire le cose in questo modo!
    Questo luna park natalizio è fuori controllo…..

  3. BeDream

    Buffoni! Se per “non bloccata” intendono che la gente non ha lasciato le macchine in mezzo alla strada per andarli a prendere per le orecchie… è vero! 🙂
    1h10minuti (alle 20!) per andare da via Brambilla a Como Sole, 1h30 minuti per fare Tavernerio-Como alle 14 … e altri casi nel corso della giornata.

  4. Anche io penso che il comunicato delle 19 l’amministrazione se lo poteva risparmiare : chiunque ha visto che la situazione del traffico era quasi drammatica. D’altronde l’afflusso di persone è stato veramente da record con concentrazioni di persone in centro da concerto Pop. Sarà utile ripensare la città dei Balocchi estendendo i siti attrattivi su una superficie più ampia e rafforzando ulteriormente i servizi pubblici oltre a ripensare l’offerta ormai vergognosamente troppo consumistica. Una nota tecnica: i “counter” dei posti liberi dei parcheggi di castelnuovo sirtori e como lago ieri non funzionavano ed erano quindi inaffidabili..(e continuano a non funzionare)

  5. Luisa Corti

    Ma chi dirama certi comunicati? Bell’ufficio stampa…

  6. Gigi P

    Mentono sapendo di mentire! Ma chi credono di far fessi con certi comunicati? Non solo il piano (esiste un piano?) ha fallito da tutti i punti di vista ma, come già rilevato da Ambrogio, la folla presente nelle due vie centrali e nelle piazze era out of limits, ingestibile sia per eventuali operazioni di soccorso sia (inutile far finta che non esista il concreto pericolo) per prevenire e contrastare eventuali azioni di stampo terroristico. Per non parlare della miriade di casette accatastate tutte sempre nelle solite due vie ed in piazza Cavour: metterne qualcuna in piazza Roma, per toglierla dalla desolazione almeno un mese all’anno, era così difficile? Meglio piazzarle di fianco al Duomo, ovviamente.

  7. Nicols54

    Balle natalizie!!!

  8. l’armando

    Il traffico è paragonabile alle antenne dei telefoni;
    tutti vogliono usufruire della libertà di movimento e comunicazione, ma nessuno accetta che sia l’altro sulla strada o che installa un’antenna.
    Sepolcri imbiancati!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata