Attualità

In barba ai divieti: a Villa Olmo è già tempo di pennichelle sui prati (e bici nei viottoli)

Hai voglia a mettere i divieti.

A Villa Olmo – come testimoniano le fotografie di un nostro lettore – regna già lo spirito libertino dell’estate. E infatti, a dispetto delle regole emanate dal Comune di Como un mese fa e tuttora in vigore, tra viottoli e soprattutto sui prati, i frequentatori hanno già preso ampiamente e comodamente possesso del soffice manto verde.

Nulla di grave, in assoluto, visto che la stessa amministrazione cittadina ha garantito che la fruizione dei prati sarà totale, tra un po’. Il punto, piuttosto, è che – non essendo mai stato revocato lo stop temporaneo – forse l’erba avrebbe ancora bisogno di riposare in pace.

Altra immagine in contravvenzione, qui sopra: sul viottolo centrale un ciclista passa pedalando e saldamente in sella. Anche in questo caso, comportamento (teoricamente) vietato a favore della semplice conduzione a mano delle due ruote.

Qui tutti gli altri divieti.

LEGGI ANCHE: Non solo Villa Olmo: a Dolce&Gabbana anche diga e Tempio Voltiano. Attesi 400 vip

 

 

  1. Carlo B

    Segnalo un ulteriore divieto
    NON si può entrare nei bagni pubblici della casina sud con qualsiasi cane, neppure con un piccolo pinche tenuto in braccio!
    Villa Olmo ora è decisamente canofoba, ancora poco e vedremo comparire ai cancelli lo squallido cartello IO ASPETTO FUORI

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata