Attualità

La marcia su (piazza) Roma. Nuova denuncia da commercianti e residenti: “Assedio permanente, soffochiamo”

Pubblichiamo e riceviamo, questa mattina (21 maggio), l’ennesima fotoenuncia da piazza Roma dove l’ingorgo di pullman turistici è ormai tristissima normalità.

Da settimane documentiamo un fenomeno che, con la costante crescita del turismo, peggiora di settimana in settimana

QUI TUTTE LE CRONACHE

Di recente abbiamo dedicato un ampio approfondimento alla questione sulle pagine di ComoZero Settimanale:

Piazza Roma ormai da cinque anni è all’interno della Ztl. Via gli stalli a strisce blu, via il traffico. E’ stato uno degli obiettivi realizzati da Mario Lucini nel suo mandato da sindaco. Non a tutti questa soluzione è però piaciuta, tanti i residenti e i commercianti scontenti di questo cambiamento, e l’altro Mario (Landriscina) ha puntato un’importante fetta della sua campagna elettorale proprio sul restituire parcheggi a piazza Roma.

Francesco Corbetta

Promessa che, per vari motivi, a due anni dall’elezione non è stata mantenuta. Situazione che torna a scatenare gli animi di alcuni residenti e commercianti che si sentono inascoltati. “Hanno realizzato una piazza che non è né carne né pesce – commenta Francesco Corbetta, fotografo con lo studio in via Rodari – prima il parcheggio aveva uno scopo oltre a portare soldi al Comune. Oggi piazza Roma non è funzionale, non è bella e non porta gente”.

GALLERY -SFOGLIA (INTERO FOTORSERVIZIO: POZZONI)

Gli fa eco Piera Galimberti, proprietaria insieme con la figlia Stefania della Profumeria Piergalì.

Piera Galimberti

“Questa piazza è una vergogna. Prima con i parcheggi si lavorava bene, noi abbiamo subito un danno economico perché la gente non entra più a Como. Hanno voluto chiudere la piazza alla auto per avere i drogati sotto le piante. Alla sera, tra la mancanza di illuminazione e di controlli, si ha paura a uscire. Sono molto delusa dal sindaco che prima delle elezioni ci aveva promesso il parcheggio”.

Sono diversi i commercianti della zona che lamentano giovanissimi che si fermano a bivaccare in piazza Roma: musica alta fino a tarda sera, qualche episodio di spaccio e di violenza.

E sulla questione dell’illuminazione e della manutenzione della piazza, Corbetta ricorda che i commercianti hanno protocollato ben due lettere negli ultimi dieci mesi all’Amministrazione comunale. “Se noi negozianti spegnessimo le nostre luci la sera, via Rodari e piazza Roma sarebbero completamente al buio” denuncia il fotografo.

Piera Galimberti, la figlia Stefania e Angelo Chiericati

Altro problema:. “Con la Ztl hanno tolto le auto ma qui ogni giorno ci sono decine di pullman turistici che non si limitano a scaricare i visitatori. Rimangono fermi a motore acceso e la piazza diventa una vera e propria camera a gas – spiega Angelo Chiericati, custode di un palazzo – inoltre da quando hanno accesso le telecamere della Ztl, i vigili non passano praticamente più e nessuno rispetta la segnaletica che richiede agli autisti dei bus di lasciare i turisti e andare via”.

Eshref Isa

Questione confermata anche da Eshref Isa, proprietario del Ristorante Piazza Roma, aperto da poco più di un anno. “I bus in alcuni momenti della giornata sono talmente tanti che bloccano la viabilità su via Rodari. Rimangono tutti con il motore acceso proprio davanti ai miei tavolini all’esterno” conclude l’imprenditore kosovaro.

La barista: ”Bene i turisti Ma motori accesi e piazza buia la sera fanno male”

I pullman turistici che sostano in piazza Roma non sono un problema per tutti. Per qualcuno infatti sono una vera e propria boccata d’aria fresca in un angolo di Como in cui il passaggio pedonale latita.
A confermarlo è Fulvia Garetto, proprietaria del Just Art Cafè, da quattro anni e mezzo in piazza Roma.

Fulvia Garetto

“Il problema principale di questo luogo è che c’è poco passaggio di persone, la gente non ha alcun motivo per venire in questa piazza: non ci sono vetrine, né vengono organizzati eventi”, spiega la proprietaria del bar. E aggiunge: “Se togliessero la fermata dei pullman turistici per me sarebbe davvero un problema, anche se d’altra parte non va bene che restino in sosta con il motore acceso”.
Quindi la Fulvia sottolinea i problemi di sicurezza: “La piazza alla sera è completamente buia e non ci sono controlli: spesso restano i ragazzi con la musica alta fino a tardi”.

La residente: “Bus troppo veloci, paura per i palazzi storici”

Agguerriti anche i residenti. Lauretta Carbone abita in un palazzo di via Rodari; a ottobre 2018 ha inviato due lettere in Comune senza ricevere alcuna risposta. “Il mio appartamento è in un palazzo cinquecentesco, ha i soffitti affrescati, fa parte del patrimonio storico della città. Sono preoccupata per le continue sollecitazioni allo stabile dovute al passaggio a velocità folle di bus e pullman. C’è il limite di velocità a 10 km/h ma nessuno lo rispetta e ogni volta che i mezzi passano tremano le pareti. Senza contare che quando esco dal portone di casa rischio di essere travolta”.

Lauretta Carbone

Agguerrita anche Mariachiara Ghezzi, stanca della mancanza di parcheggi. “I proprietari di case nel centro storico senza garage né posto auto dove devono mettere le macchine? Perché il turista deve avere il privilegio di scendere in piazza Cavour ma io non posso avere un posto auto riservato vicino casa? Da quando piazza Roma è entrata nella Ztl gli immobili hanno perso valore, i negozianti sono scappati e l’ambiente è pessimo. Questo luogo va ripensato con buon senso”

Mariachiara Ghezzi
  1. Luisa Corti

    I turisti li paracadutiamo…

  2. periferico

    i turisti possono arrivare anche leggermente più distanti da piazza del duomo, non credo sia necessario scaricarli direttamente in cattedrale. è necessario che facciano scendere i turisti e poi se ne vadano verso aree attrezzate per la sosta, ma a questo punto, credo che piazza roma si sia dimostrata assolutamente poco adatta quale punto di arrivo per i turisti.
    tra l’altro, visto che immagino che tali mezzi arrivino dall’autostrada o dalla svizzera, avrebbe più senso trovare un punto di smistamento in zona viale innocenzo o meglio ancora! al parcheggio Val mulini!

  3. In campagna elettorale il Sindaco ha ribadito.più volte che avrebbe ripristinato.il parcheggio in via Roma. Non lo ha ancora fatto. Evidentemente la scelta della Giunta Lucini non era così sbagliata come il “buon” Sindaco continuava a ripetere.
    Quando si è in coda nella nebbia subito dietro chi guida la colonna, si pensa sempre che quello davanti sia un imbranato. Quando quello si scansa per lasciarti il passo, tutta la colonna pensa che chi non sa guidare sei tu. Mi spiace per il buon Sindaco. Adesso lo stanno pensando proprio tutti.

Rispondi a Gioele Annulla risposta

la tua mail non sarà pubblicata