Attualità

Laglio, Fort Clooney per l’arrivo di Obama. Pozzi: “Un grande onore. Ne varrà la pena”

Nel corso degli anni, Laglio ha imparato a gestire l’attenzione dovuta a uno dei suoi visitatori più eminenti, George Clooney.

Ma in queste ore fervono i preparativi per accogliere un ospite ancora più importante: l’ex presidente degli Stati Uniti, Barack Obama in visita con la famiglia dal 22 al 24 di giugno.


Tra la presenza mediatica e il dispositivo di sicurezza che accompagna Obama, Laglio sarà al centro dell’attenzione mondiale con qualche disagio per i lagliesi che, nonostante l’impareggiabile momento di visibilità, vedranno ristretto o vietato l’accesso ad alcuni parcheggi, alla spiaggia e al molo, come spiegato da Roberto Pozzi, sindaco del paese, in un post Facebook postato qualche minuto fa.

“Laglio Caput Mundi – esordisce il post, in cui il primo cittadino commenta le ordinanze che è stato necessario emanare in occasione della visita – questo fine settimana Laglio vedrà la presenza dell’ex Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama e della sua famiglia, ospiti del nostro concittadino onorario George Clooney e di sua moglie Amal Alamuddin. Un’eccezionale promozione per il nostro territorio ed un grande onore. Ma non mancherà qualche onere…Ci scusiamo, in anticipo, con i cittadini di Laglio che dovranno sopportare qualche piccolo disagio.”

L’arrivo della famiglia Obama richiederà infatti che alcune aree del paese vengano interdette al traffico e al parcheggio. Come si legge nel post:

“Sarà vietato uso e accesso del posteggio di Soldino alle spalle di Villa Oleandra, che sarà utilizzato dai mezzi della sicurezza. In alternativa, consigliamo di utilizzare le aree di sosta lungo Via Bernasconi. Sarà vietato l’accesso al molo di Laglio ad esclusione dei proprietari delle barche e sarà vietato l’accesso alla spiaggetta di Riva Soldino. Inoltre per esigenze televisive si occuperanno 2 stalli sosta in Piazza Barelli.”

Per Pozzi, però, la visita varrà la pena di qualche parcheggio in meno. “Ripeto. qualche disagio per un ritorno d’immagine impagabile – si legge nella chiusura del post – E che Dio ce la mandi buona…”

  1. Mariagrazia

    Credo che gli abitanti di Laglio siano più che felici di avere personalità di quel calibro .

  2. Comino

    Pozzi, si fa troppi scrupoli. E con i comunicati anticipati dà tempo alla gente di lamentarsi. Impari da Como, dove chiudono un parco cittadino a sorpresa senza dire niente e scusarsi con nessuno. Poi, finita la festa (della polizia locale), amici come prima. O forse forse è giusto come fa Lei.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata