Attualità

Lissi: “Troppo traffico in Ztl”. Negretti: “Tutto sotto controllo, 58mila multe in un anno”

Duello sul traffico nella Ztl di Como, ieri sera in consiglio comunale, tra Patrizia Lissi (Pd) e l’assessore alla Polizia locale, Elena Negretti.

L’esponente dem ha illustrato l’interrogazione con cui chiedeva – alla luce del traffico notevole che si registra in centro storico a tutte le ore – se fossero cambiati gli orari e la disciplina di accesso della zona e se venissero fatti i doverosi controlli sui trasgressori.

 

“La situazione del traffico nella Ztl è molto peggiorata – ha affermato Lissi, citando anche un dossier fotografico realizzato da Patrizia Signorotto di Legambiente (lo trovate qui) – Le lamentele sono tante, si vedono auto e furgoni posteggiati o in transito a ogni ora”.

Lissi ha anche chiesto lumi sul controllo della velocità con cui i mezzi di Aprica per la raccolta rifiuti viaggiano nella Ztl, basandosi su segnalazioni relative a qualche eccesso sia di notte sia all’alba (punto però smentito da Negretti, in assenza di casi documentati).

L’assesore, inoltre, ha ribadito che a parte l’ordinanza per la nuova area pedonale di via Bellini e via Porta, nessuna novità è intervenuta sulla disciplina della Ztl negli ultimi due anni.

“La circolazione nella zona a traffico limitato – ha aggiunto Negretti – a differenza di quanto lei scrive non è fuori controllo, che anzi è assicurato dal nuovo sistema elettronico di sorveglianza degli accessi. Orari e limitazioni vengono fatte rispettare”.

A testimonianza dell’azione di controllo, l’assessore ha citato anche i numeri delle multe comminate dal primo agosto 2018 al 6 agosto 2019 in Ztl.
“In questo periodo si contano 58mila e 442 violazioni tramite accesso ai varchi elettronici, 879 violazioni per sosta in Ztl e 102 immediatamente contestate sempre in tema”, ha sottolineato l’assessore.

  1. Carlo B

    “Tutto sotto controllo”??? 😖😖
    Ma in quale città vive l’assessore Negretti?
    Io vedo in ZTL ad ogni ora sfrecciare decine di furgoni e furgoncini, vedo innumerevoli auto con targhe straniere (non solo le arcinote TI)
    Inoltre, invece di parlarci di sanzioni comminate ci parli di sanzioni INCASSATE, basta prenderci in giro

  2. Riccardo

    Ecco la conferma che all’amministrazione comunale interessa solo incassare le multe e non limitare gli ingressi di mezzi di ogni tipo in centro storico…..

  3. Se queste sono le cifre in un anno, significa che ogni giorno ci sono ca 165 infrazioni rilevate nella zona a traffico limitato. In altri termini, della ZTL, per dirla alla Montalbano, se ne “catafottono”!
    Forse le multe sono comminate e non incassate, forse le infrazioni rilevate non diventano contravvenzioni, sicuramente la Ztl è come se non esistesse.
    Probabilmente per l’Assessore è un successo ma francamente è l’ennesima prova di mediocrità di questa Amministrazione.

  4. claudio Casartelli

    sono cifre astronomiche che denotano la necessita di risolvere il problema della fruibilità del centro, sia per i turisti che per tutti gli operatori che a vario titolo hanno esigenza di entrare in città, so per certo che alcuni prendono e pagano le contravvenzioni coscientemente perche in taluni momenti nan hanno alternative.

    • Questa è bella! Visto che alcuni se ne fregano della ZTL, consentiamo a tutti di circolare e di intasare i vicoli del centro di auto. È come dire che visto che sono in tanti i barboni che trovano comodo fare i propri bisogni negli spazi del mercato coperto, promuoviamo la “pisciata” libera sulle bancarelle. È proprio vero, le regole giuste sono quelle che fanno comodo alle categorie che si rappresentano.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata