Attualità

Nasce (finalmente) il parco giochi inclusivo di viale Varese. Kiwanis: “Le strutture vengano tutelate dal Comune”

Alla fine qualcosa si è mosso e il progetto per un parco giochi inclusivo a Como sta per diventare realtà. E’ passato più di un anno dal lancio dell’idea e, dopo non pochi intoppi burocratici e tecnici, finalmente il prossimo martedì (15 ottobre) inizieranno i lavori per la posa delle dieci strutture in viale Varese, nel tratto compreso tra via Dell’Annunziata e via Luigi Zuccoli.

Giochi proibiti. Lions Host e Kiwanis: “Così il Comune blocca il nostro regalo alla comunità”

Ad annunciarlo questa mattina, 10 ottobre, in conferenza stampa è stato l’assessore a Parchi e Giardini del Comune di Como, Marco Galli: “Finalmente riusciamo a presentare questo progetto, si era arenato per qualche problema tecnico, con lo spostamento da piazza del Popolo a viale Varese ma ora verrà realizzata un’area gioco per tutti. In piazza del Popolo ci siamo accorti che ci sarebbero stati dei problemi di accesso per i disabili, così abbiamo deciso di far rientrare il parco giochi nel piano di riqualificazione di viale Varese dove sarà ampliata anche l’area cani”.

Marco Galli e Federica Simone

Felici di poter finalmente installare le strutture, pronte da diversi mesi, sono i club di servizio che hanno raccolto i fondi (27mila euro) per l’acquisto: Kiwanis Como, Leo Como Chronos, Lions Club Como Host e la classe Tusann e Fioeu 1943 dell’associazione La Stecca.

La past president del Kiwanis, Federica Simone, che ha seguito il progetto fin dall’inizio, ha commentato: “Vogliamo che Como diventi una città a misura di bambino e insieme agli altri club abbiamo raccolto una cifra importante per questo dono alla città. Ora chiediamo solo al Comune che quell’area venga ben controllata: sarebbe un peccato che i giochi nuovi venissero vandalizzati”.

Dal canto suo il presidente della Classe del 1943 Roberto Simone ha sottolineato: “Con questi giochi occuperemo circa 160 metri dell’area verde ma abbiamo già contattato associazioni comasche per attivare altre iniziative di questo tipo per ingrandire il parco giochi”.

 

Roberto Simone

L’area in cui verranno collocati i giochi inclusivi è posta lungo il parco di viale Varese nel tratto compreso tra la via Dell’Annunziata e via Luigi Zuccoli. Essa si sviluppa lungo un percorso pedonale e spazi di sosta articolati per una lunghezza di circa 160 metri ed una larghezza di circa 1,8 metri.

L’intervento doterà il parco di dieci giochi inclusivi anche per bambini con disabilità, collocati lungo il prato posto tra il percorso pedonale e il viale che delimita il parcheggio. L’altezza di caduta dei singoli giochi, compresa l’altalena, è sempre inferiore a un metro e pertanto la loro collocazione su prato è conforme alle norme di sicurezza e alle direttive europee per il gioco inclusivo “Play For All”.

Il percorso pedonale ed il prato su cui saranno posti i giochi sono sullo stesso livello per cui non vi è alcuna barriera architettonica da superare. Il fissaggio dei giochi a terra verrà eseguito con la formazione di plinti in calcestruzzo e l’ancoraggio con tasselli metallici specifici per ogni gioco.

Le associazioni promotrici che si sono rese partecipi dell’intervento hanno scelto di affidare l’incarico della fornitura e posa dei giochi all’impresa Legnolandia s.r.l. con sede a Forni di Sopra (UD), leader nel settore e accreditata per gli interventi richiesti. La stessa impresa a fine lavori provvederà a rilasciare le certificazioni di collaudo delle attrezzature messe in opera e del loro ancoraggio al piano di posa.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata