Attualità

Natale a Como, c’è il bando: ecco le vie e le piazze che ospiteranno eventi e mercatini

C’è il bando del Comune – per la prima volta con prospettiva biennale – per gli eventi di Natale, storicamente appannaggio della “Città dei Balocchi” (lo trovate qui in forma integrale).

La manifestazione, per quanto riguarda l’edizione 2018/2019, inizierà il 24 novembre 2018 e durerà fino al 6 gennaio 2019. Le piazze e le vie di Como che potranno essere utilizzate come location della kermesse natalizia sono raggruppate in tre ambiti distinti in base alla destinazione d’uso.

Per intrattenimenti/eventi temporanei , gratuiti, destinati al pubblico: Piazza Verdi, Piazza Roma, Piazza Volta, Piazza Mazzini, Piazza Martinelli, Piazza Duomo, Piazza De Gasperi, Piazza Grimoldi, Via Garibaldi, Via M.Comacini, Via Cesare Cantù – tratto iniziale vicino a Porta Torre.

Per il posizionamento di giostre o altre attrazioni (anche a pagamento): Piazza Cavour (esclusivamente per il collocamento di una eventuale pista del ghiaccio), Piazza Volta, Viale Mafalda di Savoia.

Compare anche viale Corridoni nel bando, per il “collocamento di una eventuale area ludica (pista del ghiaccio o altro)” che sarà però oggetto di valutazione ed attenta ponderazione da parte dell’Amministrazione, in base alle dimensioni e fattezze della stessa che dovranno emergere chiaramente dall’offerta presentata in sede di gara. Se l’impianto non sarà ritenuto adeguatamente inserito nel contesto urbano, la proposta potrà essere stralciata.

Infine, le piazze e le vie concesse per il posizionamento di mercatino natalizio saranno: Piazza Cavour, Via Plinio, lato banca, a partire dall’incrocio con Via Bianchi Giovini; Piazza Grimoldi, Via Pretorio, Piazza Verdi, Via Boldoni.

C’è ovviamente l’obbligo per chi vincerà il bando di organizzare uno spettacolo “piromusicale” la notte del 31 dicembre, così come di collocare un grande albero di Natale in piazza Grimoldi. Potranno essere utilizzate per alcune attività anche le ex circoscrizioni, la sala della Biblioteca, il Broletto e le sale di Pinacoteca e Musei Civici.

E’ inoltre richiesta “una massiva e preventiva attività di comunicazione, multicanale, che illustri le modalità già esistenti di accesso e di parcheggio in città e promuova l’utilizzo di mezzi alternativi all’automobile, favorendo forme di mobilità a basso impatto”.

A fronte di un valore complessivo della concessione (su due anni) stimato in 800mila euro, il contributo del Comune agli organizzatori sarà di 12mila per ogni edizione.
Il termine per la presentazione delle offerte è il 3 settembre prossimo alle 23.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata