Attualità

Negozi e riscaldamento: le regole di Elena. Gli alberghi megalusso, la App che salva il cibo. Esce ComoZero settimanale

Fa freddo, piove, è tutto plumbeo. Ma un sole illumina sempre il vostro venerdì, col caldo o con il gelo ComoZero Settimanale coccola i vostri cuori.

Altro numero micamale.

Dopo l’avvio del nuovo Regolamento di Polizia locale un aspetto non secondario è entrato al centro del dibattito e delle polemiche: l’obbligo per i negozianti (a meno che non siano dotati di un dispositivo detto “lama”) di tener chiuse le porte delle attività con riscaldamenti o aria condizionata accesi.

Una scelta in chiave ambientale fortemente voluta dall’amministrazione (con rarissimo voto bipartisan) e peraltro annunciata con un avvio soft, cioè: cari commercianti non multiamo da subito, abituatevi ma poi le regole vanno rispettate. Eppure c’è (al solito) chi protesta. Così ne parliamo:

Segue un ampio approfondimento sui grandi gruppi alberghieri del lusso in ampia planata sul Lario. Partiamo dal lago:

Poi passiamo per Brunate e per Como:

In pura salsa comozeresca le nostre storie, quelle che trovate solo da noi. Via Napoleona con Zidane:

Il fotografo con il Food-Truck dalla Polonia:

E il “codista” (non sapete cos’è? Leggete):

Torniamo all’ambiente. E’ arrivata a Como la App “To Good To Go”, permette di non gettare cibo sano e contestualmente di risparmiare molti soldi con le magic-box:

Torna il maestrissimo, Giuseppe Guin con la Gente di Lago: ex top-model ora artista famosa in tutto il mondo: Erika Trojer.

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato dei comaschi protagonisti della rivoluzione politico-culturale araba. La racconta il console italiano Stucci. Di fianco la bellissima iniziativa di Arianna Augustoni, cucina e carcere, un magazine scritto e pensato dai detenuti.

Seguono storie e approfondimenti, gli appuntamenti e la venerata enigmistica.

  1. Luisa Corti

    Beh, fatevi un giro in Via Luini: altro che porte aperte…

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata