Attualità

Non di solo turismo vive Cernobbio. Il sindaco: “Noi, nuova patria dell’agricoltura tra orti e prodotti eccellenti”

Oltre al turismo c’è di più. E’ questa la massima che ha spinto Cernobbio a non fermarsi a meravigliosa cittadina sul lago di Como e a volersi dare anche un’altra identità. Quella che ha presentato oggi, 26 aprile, a Lariofiere il sindaco Matteo Monti. Quella alla base dell’iniziativa “Qui c’è campo” che si svolgerà in prima battuta il weekend dell’11 e 12 maggio.

“Questo progetto nasce dalla tradizione degli orti che una volta circondavano Villa Bernasconi, nasce dalla passione e dall’esigenza dei cittadini di tornare a quella vocazione agricola – spiega il sindaco Monti – Il nostro obiettivo è di partire con questo progetto nel weekend della Festa della Mamma, tradizionalmente legata al mondo floreale, e di farlo crescere negli anni creando una rete sul territorio, con l’idea di trasformare Cernobbio in una eccellenza nel settore”.

Grazie dei fior e addio: “Abbiamo troppi debiti”. Gli Ortofloricoli hanno lasciato Como (Per Cernobbio, ovvio) 

I temi sono il km 0, le varietà e tradizioni locali, l’agricoltura biologica e sostenibile, il paesaggio montano e collinare, il lago, la città dal forte interesse turistico. “Vogliamo riscoprire le vecchie tradizioni facendo rete con aziende, professionisti, associazioni locali e di categoria del territorio – aggiunge Monti – Questo tipo di tematiche infatti possono anche attrarre turismo”.

Un grande progetto che non ferma ad alcune iniziative ma che vuole basarsi sulla creazione di una vera e propria cultura agricola. “Sul tema stiamo lavorando con la scuola di Fondazione Minoprio alla quale abbiamo dato l’incarico del piano del verde cittadino che per noi è davvero molto importante essendo Cernobbio un Comune Fiorito”.

Il programma

Sabato 11 maggio
Villa Bernasconi andrà in scena una giornata intera strutturata in esposizioni, dimostrazioni e in quattro incontri, per chi vuole iniziare l’attività agricola, per chi l’ha già iniziata e vuole saperne di più o semplicemente per chi è curioso dell’argomento: “Aprire un’azienda agricola: come e perché”, “Coltivare Bio”, “Riscoprire le varietà locali”, “Local food: cucinare con i prodotti del territorio” in collaborazione con Slow Food Como e con alcuni cuochi del territorio. Posti limitati – Prenotazione obbligatoria su www.villabernasconi.eu. Contemporaneamente si terranno esposizioni di prodotti orticoli e piccoli frutti, sementi, prodotti e strumenti per la coltivazione.

Al centro civico di piazza Santo Stefano si inizierà alle 9.45 inaugurando “Il giardino delle aromatiche” realizzato con il contributo di Coldiretti Como Lecco.
Con la Società Ortofloricola Comense si terranno momenti di scambio di semi e piantine e dimostrazioni di pittura botanica, focalizzata sulle piante orticole, con la pittrice Silvana Rava.
Un laboratorio-showcooking di cucina coi fiori preceduto dalla presentazione dell’ instant-book “I fiori della campagna in cucina” con ricette e spunti su come utilizzare i fiori per cucinare. A cura di Coldiretti Como Lecco. Prenotazione obbligatoria su www.villabernasconi.eu.

Cernobbio Villa Bernasconi

Domenica 12 maggio
Alla Riva di Cernobbio sarà possibile visitare una mostra mercato tematica con i produttori del territorio lombardo a cura di Coldiretti Como Lecco. Durante la giornata si terranno diverse iniziative sempre sul tema dei prodotti a km 0, delle varietà e tradizioni locali, dell’agricoltura biologica e sostenibile.

Verrà riproposto il laboratorio-showcooking di cucina coi fiori, e si svolgeranno altri incontri come: “Il rabarbaro… dall’orto alla marmellata” tenuto da Giovanni e Maria Mazzucotelli di Res Naturae e un laboratorio per bambini “I fiori e il miele: scopriamo le differenze di varietà”.

Grazie dei fior e addio: “Abbiamo troppi debiti”. Gli Ortofloricoli hanno lasciato Como (Per Cernobbio, ovvio) 

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata