Attualità

Piazza De Gasperi, Butti: “La Soprintendenza ha dato l’ok. Insulti, ma ora iter condiviso”

Il tema dei dehors anti-rumore per piazza De Gasperi il cui progetto è stato presentato dai privati all’amministrazione comunale, è approdato anche in consiglio comunale. E’ stato l’assessore al Commercio e Urbanistica, Marco Butti, a fare il punto di una situazione, che è sempre caldissima.

Butti ha precisato che “visto ciò che è apparso anche sui giornali e nonostante qualche insulto ricevuto anche sui social, vorrei rimarcare che la proposta (dei locali, ndr) ha già ottenuto il parere positivo della Soprintendenza. Comunque cercheremo una soluzione nell’interesse di tutti gli attori coinvolti: non vogliamo una situazione come quella della scorsa estate”.

In realtà, alcuni residenti di piazza De Gasperi hanno già espresso forte scetticismo sulla soluzione dei dehors come misura per contenere i rumori, mentre uno dei titolari di attività più battaglieri, Carmine Giuliani, ha difeso la proposta.

Butti, però, ha riservato qualche stilettata anche alla situazione ereditata dalla giunta Lucini, che autorizzò materialmente il rifacimento della piazza così come si presenta ora.

“Nei progetti del 2015 erano già presenti i tavolini – ha rimarcato l’assessore – Da allora si sono susseguite 21 autorizzazioni. Ora l’obiettivo del percorso condiviso con esercenti e residenti è trovare una soluzione che sappia soddisfare tutti per valorizzare uno spazio pubblico che però, dal 2015 a oggi, è sempre stato nelle condizioni che vediamo oggi”.

  1. giorgio

    Se si pensa che la situazione della piazza non vada bene, si possono anche revocare le autorizzazioni.

    Non è necessario dire sempre sì a qualunque privato (che ovviamente persegue interessi personali).

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata