Attualità

Piazza De Gasperi, la beffa è doppia: dopo il coprifuoco, la motonave-muro davanti al lago

Raddoppia la “beffa” per i locali e i clienti di piazza De Gasperi, come noto già alle prese con gli effetti della battaglia legale dei residenti che costringono le attività al coprifuoco delle 23 anche in piena stagione turistica.

Ora si aggiunge un secondo problema: un vero e proprio muraglione davanti alla vista lago. A togliere completamente la visuale sul Lario, talvolta per ore e ore durante tutto il giorno, in altri casi immancabilmente all’ora della cena e dell’aperitivo, è la motonave Bisbino della Navigazione che ormeggia esattamente lungo la piazza.

Per la stazza e l’altezza, però, l’effetto per chi vorrebbe sorseggiare un prosecco alle luci romantiche del tramonto o cenare con la luna specchiata sull’acqua è di avere un enorme parete di lamiera a stoppare qualsiasi vena sentimentale.

Le foto inviate dai lettori alla redazione sono decisamente eloquenti: un muro chiamato motonave, per l’appunto, che ha scatenato malumori e proteste dei clienti.

“Sono rammaricato e deluso – conferma Carmine Giuliani, del Bargiuliani – Purtroppo la gente ha perfettamente ragione: il lago è completamente oscurato dall’enorme fiancata. Mi spiace soprattutto per i clienti che vengono qui anche per lo spettacolo che offre il lago d’estate e invece si trovano la vista ostruita”.

“Ho provato a chiedere modifiche, magari invertendo le posizione tra il battello più basso con quello più alto ma non abbiamo ottenuto nulla – chiude Giuliani – E così, oltre ai limiti sugli orari, ora si aggiunge pure questa. Non sappiamo davvero più cosa fare, spero che almeno per questa situazione qualcuno possa ascoltarci e capire il nostro disagio, soprattutto nei confronti della clientela incolpevole esattamente come noi”.

  1. Comino

    Beh dai adesso non esageriamo, una nave é una nave, dove dovrebbe stare se non attraccata all’apposito pontile? In piazza Mazzini? Concordo sull’assurdità del coprifuoco, ma questa lamentela é ridicola. Il vero problema potrebbe essere invece: perché in piena stagione una nave rimane per ore inoperosa? Ma certamente c’è una buona spiegazione e il servizio é svolto al meglio…………..

  2. Carmine

    Comino non si discute su dove devono stare le barche , si discute il fatto che l’unica piazza che da sul lago ci piazzi la barca più alta è lunga creando un muro , che mettessero una bassa !!

    • Comino

      Abbassiamo il livello del Lago allora….

  3. Luisa Corti

    Vabbè, non è che questi esercenti hanno comperato anche il lago…

  4. Non comprano il lago ma pagano il complesso di ciò che detengono , in primo.luogo le ore di servizio e già le hanno ridotte per il coprifuoco che si sono inventati , se poi ci metti la muraglia cinese davanti alla vista paroramica dove oltretutto possono benissimo invertire le due navi nn vedo che problema c’è !

    • Carlo B

      Comprensibile richiesta, però i battelli sostano li ben prima della trasformazione della piazza con i suoi 100 e passa tavolini, non conosco se ci sono delle ragioni tecniche di ormeggio che impongo questo oppure ragionevolmente si posso appunto invertire i due battelli, speriamo questa volta in un pochino di buon senso da parte della navigazione
      In tutti questi lunghi mesi di diatriba però non ho mai letto l’importo che le quattro attività di ristorazione pagano al comune per l’uso esclusivo della piazza, é così un segreto da tener nascosto?

  5. Comino

    Giove stai attento, al primo giorno di pioggia sarai denunciato!
    Ah, e comunque non si ha da ridire quando ci sono le auto dei clienti del bar posteggiate proprio davanti al bar…

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata