Attualità

Piazza Grimoldi, dopo l’ira del progettista ora le fontane sono a secco

Purtroppo la “scoperta” è avvenuta a tarda ora, nella notte inoltrata tra venerdì 9 e sabato 10 marzo. Dunque poter indicare una causa precisa è – ci comprenderete – complicato. Potrebbe essere stata una mossa del Comune contro i rischi del gelo della scorsa settimana (senza però averne dato alcuna comunicazione ufficiale); potrebbe essere semplice manutenzione in corso, magari come conseguenza diretta del clamoroso sfogo dell’architetto e progettista delle opere, Stefano Seneca, che soltanto 10 giorni fa consegnò a Comozero tutta la sua rabbia per la pessima manutenzione delle strutture (qui l’articolo); oppure (tesi, però, apparentemente meno probabile) potrebbe essersi verificato un guasto. Domani, ovviamente, sarà nostra cura saperne di più.

Quello che è certo, però, è che le fontane che arredano la centralissima piazza Grimoldi, inaugurata solo nel luglio 2016, da qualche ora sono completamente a secco, senza un solo goccio d’acqua. Situazione bizzarra, ad ogni modo, per due fontane che sin dalla loro nascita non hanno mancato di suscitare apprezzamenti ma anche molte critiche. In particolare, come si accennava, lo stesso progettista pochi giorni fa ne denunciò la clamorosa trascuratezza da parte dell’amministrazione, segnalando l’evidente mancanza di manutenzione che in più occasioni ha portato le vasche a ricoprirsi di muschio e di sporcizia.

  1. andrea

    E’ noto che le fontane a Como non hanno mai avuto vita facile….

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata