Attualità

Ponte Chiasso, rabbia e denuncia: “Il mostro notturno della spazzatrice e le strade lerce”

Residenti sull’orlo di una crisi di nervi.

La lettrice è, davvero senza iperbole, furibonda. Ha scritto, denunciato e fotosegnalato (per tutti: redazionecomozero@gmail.com).

Cosa succede? Secondo il racconto, tutto molto chiaro e al limite della beffa: mezzi per la pulizia attivi di notte con un “rumore assordante” dalle 3 alle 4.30 e strade comunque in condizioni vergognose (quantomeno vergognose, se non peggio) la mattina.

GALLERY-SFOGLIA

Ponte Chiasso da tempo racconta e denuncia disperatamente uno stato di abbandono, non solo sul fronte rifiuti. Ne abbiamo parlato, in un racconto seriamente genuino e sincero, qui:

Trent’anni di solitudine: il grido di Ponte Chiasso. Tra tir e smog, assedio permanente 

Oggi, la nuova richiesta d’aiuto, la pubblichiamo con scatti a testimonianza. Giriamo, contemporaneamente all’uscita del pezzo, il racconto all’assessore all’Ambiente, Marco Galli. Sicuramente arriverà una risposta e, dita incrociate, una soluzione.

Ecco la mail della lettrice:

Egregio Direttore, questa notte a Ponte Chiasso poco dopo le 3 siamo stati svegliati improvvisamente da un rumore assordante ed insopportabile proveniente dall’automezzo Spazzatrice e da un addetto con il soffiatore elettrico: la cosa è durata fin oltre le 4.30″.

“Su alcune carreggiate la spazzatrice è transitata a gran velocità una seconda volta. Si potrebbe pensare che conseguentemente il quartiere ne risultasse finalmente decorosamente pulito dopo anni di segnalazioni……ERRORE! Questa mattina ho scattato una cinquantina di foto, purtroppo non ho potuto “ispezionare” tutte le vie, ma le assicuro che il risultato di questo blitz notturno è semplicemente vergognoso. Distinti saluti”.

GALLERY-SFOGLIA

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata