Attualità

Quartieri senza linea. La rabbia di Como Nord: “Senza bus le scuole perdono i loro bambini”

Senza mezzi di trasporto i quartieri muoiono e le fasce di popolazione più deboli rimangono isolate. Ma soprattutto il traffico li continuerà a soffocare. E’ per tutte queste motivazioni che l’Assemblea di Zona Como Nord ha organizzato una camminata tra i quartieri di Ponte Chiasso, Monte Olimpino, Sagnino e Tavernola: chi abita in questi luoghi spesso è obbligato a prendere l’auto per evitare di trascorrere più di un’ora sull’autobus per un tragitto di pochi kilometri.

Simona ed Elisa, residenti a Sagnino, spiegano: “I nostri quartieri purtroppo sono scollegati, muoversi con i mezzi è un’impresa. E a pagarne le spese sono soprattutto gli anziani o chi non ha la patente che, anche solo per andare al cimitero, deve chiedere a qualcuno di accompagnarlo”. Roberto, di Monte Olimpino, è della stessa opinione: “Uso spesso i mezzi per muovermi in città, si evita il traffico e si ovvia alla mancanza di parcheggi in centro. Mia figlia fa sport alla palestra di Sagnino ma purtroppo sono obbligato ad accompagnarla: se dovesse muoversi con il bus ci impiegherebbe più di un’ora”.

Tra i partecipanti alla camminata c’era anche la presenza importante di Sonia Lulli, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Como Nord, accompagnata da due insegnanti: Loredana Starace della primaria di Ponte Chiasso e Luana Manica della primaria di Sagnino. “Il problema si pone principalmente quando i bambini iniziano la scuola secondaria: non essendoci i mezzi comodi per raggiungere i nostri plessi a Monte Olimpino e Sagnino, i genitori optano per altri più vicini al luogo di lavoro ad esempio. Tra i più gettonati c’è certamente Borgovico. Però purtroppo così perdono i contatti con i compagni della primaria e il radicamento nei quartieri”.

Sul tema si è espresso in consiglio comunale l’assessore alla Mobilità Vincenzo Bella: “Il collegamento della Linea 11 fino a Ponte Chiasso è stato eliminato oltre dieci anni fa perché mancavano i passeggeri. Oggi nelle ore scolastiche ci sono tre coppie di corse ma ho già parlato con l’Agenzia del Trasporto Pubblico. Analizzeremo insieme la possibilità di avviare un periodo di prova sperimentale tra Tavernola, Sagnino e Ponte Chiasso con l’obiettivo di verificare se è possibile istituire dei servizi in più”.

L’articolo che hai appena letto è stato pubblicato su ComoZero settimanale dell’11 ottobre, in distribuzione ogni venerdì e sabato in tutta la città: qui la mappa dei totem.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata