Attualità

Regina, arrivano le telecamere tra Argegno e Menaggio. Fermi: “Operative a fine anno”

“Regione Lombardia – si legge in una nota – ha approvato questa mattina lo schema di accordo per la realizzazione del progetto finalizzato alla gestione e al monitoraggio del traffico sulla strada statale Regina nel tratto tra Argegno e Menaggio e ha stanziato 200mila euro per la sua attuazione. Si tratta di un intervento significativo per contribuire a gestire al meglio i problemi di congestionamento, di sicurezza e di emergenza che con sempre maggiore frequenza si verificano sulla Regina. Ancora una volta Regione Lombardia dimostra così in modo concreto di essere attenta e pronta a raccogliere le sollecitazioni dei Comuni e del territorio dell’Alto Lario”.


L’annuncio è stato ufficializzato dal Presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, che in qualità di Sottosegretario all’Attuazione del programma nella scorsa legislatura aveva presentato un proprio emendamento  in occasione dell’approvazione dell’assestamento di Bilancio 2017 e aveva così definito la necessaria copertura finanziaria per rendere possibile la realizzazione del progetto concordato con l’ANAS, la Prefettura di Como, la Provincia di Como e i Comuni di Argegno, Colonno, Griante, Menaggio, Sala Comacina e Tremezzina.
I fondi stanziati sono recuperati dalla legge regionale n.6 del 2015 che consente alla Regione di promuovere apposite forme di collaborazione istituzionale con gli Enti locali e territoriali mediante la stipula di accordi finalizzati ad assicurare efficaci interventi di sicurezza urbana e stradale, di polizia amministrativa e tutela ambientale.  “Sulla Regina gli episodi di congestionamento del traffico veicolare, specie nelle strettoie di Colonno, Sala Comacina e Ossuccio, comportano gravi pericoli per l’incolumità delle persone – sottolinea Fermi- e per questo motivo abbiamo deciso di realizzare un sistema di videosorveglianza e monitoraggio del traffico che integra e implementa il sistema semaforico già presente, consentendo il coordinamento da remoto di eventuali situazioni di congestionamento e di emergenza tramite la sala operativa della Polizia locale del Comune di Tremezzina, a cui farà capo l’attuazione del progetto stesso”.
Il sistema di videosorveglianza e monitoraggio sarà pienamente operativo entro fine anno.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata