Attualità

Scuole e neve, terrificante pasticcio chiusura: sì, no, forse. Vedremo

IN AGGIORNAMENTO

EDIT 17.25:
Neve Landriscina ha deciso: domani scuole chiuse a Como

Ricordate il Lasciapassare A38 di Asterix? Ecco, roba da principianti.

Mentre ci contattano decine di lettori chiedendo lumi, si consuma un imbarazzante pasticcio con relativo scaricabarile. Il tema è la neve e l’eventuale chiusura delle scuole domani. “Chiusura” o “sospensione delle lezioni”? Sofisma di pura lana caprina (100%) ma che sta incistando il dibattito istituzionale con un vertice fiume in prefettura.

Cosa succede? Semplice, un intreccio (al momento non sbrogliabile) di chi-decide-cosa.

Domani dovrebbe nevicare, pure parecchio, così dicono gli esperti. Unica certezza.

Per il resto mezzi annunci alle famiglie via mail, mezze pubblicazioni sui siti delle scuole e della prefettura: “controllate più tardi”. Qualche beninformato ci dice: “mi spiegano che la Provincia può solo SOSPENDERE le lezioni ma non chiudere le scuole. Solo i sindaci possono CHIUDERE le scuole”. Cosa ovvia, si sa, non ovvia per tutti evidentemente.

Più di questa premessa fanno le immagini. Ecco una selezione di piccoli capolavori

Il sito della Prefettura scrive rimandando ai sindaci:

 

Il Setificio (una scuola su tutte giusto per fare un esempio) evidenzia chiaro imbarazzo:

EDIT: 16.51
Un nuovo tassello si inserisce nel turbinio di pubblicazioni. E’ l’Ufficio scolastico provinciale, con una certa involuzione a far sapere che: “E’ emersa la necessità di allertare (…) si chiede pertanto di comunicare alle famiglie la necessità di consultare il sito della Prefettura (…) per verificare l’eventuale ordinanza di chiusura delle scuole“.

 

EDIT: 16.56

Specificando che “La Provincia può solo sospendere le lezioni, non può ordinare la chiusura delle scuole”, Villa saporiti ha appena decretato “La sospensione delle lezioni, presso tutti gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, per la giornata di venerdì 1 febbraio 2019″.

EDIT 17.02

Bulgheroni balla da solo. Il sindaco di Casnate con Bernate – su Fb – fa sapere che il suo paese non chiuderà le scuole

EDIT 17.17

In linea con il collega di Casnate, Simone Moretti, sindaco di Olgiate Comasco ha deciso di non chiudere gli istituti.

EDIT 17.57

Anche le scuole di Cantù resteranno aperte

PER APPROFONDIRE
Neve e scuole. Riflessioni di una prof: “Perché chiudere? Uniamo i banchi e chiacchieriamo”

  1. Libero

    E da domani i giornalisti dei tiggì dopo essersi inventati le “bombe d’acqua” si inventeranno anche le “bombe di neve”….. Povera Italia, messa in ginocchio da qualche centimetro di neve…..

  2. giancarlo

    Grande pasticcio! Grande paura nell’assumersi Responsabilia’!
    Questa è la nostra Italia!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata