Attualità

Sea Watch. Locatelli: “L’associazione Como senza vergogna e senza Frontiere con i criminali”. Licata: “Rackete tra i Giusti”

Le prime avvisaglie di un potenziale scontro sociale anche in chiave locale, dopo l’arresto di Carola Rackete, si erano registrate già nelle prime ore di stamane:

Sea Watch, arresto di Carola Rackete. Molteni: “Vittoria”. Como Senza Frontiere: “Deriva inumana e razzista” 

Non a caso, solo due giorni fa, i racconti di Giorgia Linardi, comasca e portavoce italiana di Sea Watch, riportati su queste pagine hanno scatenato un ampio (a tratti, gravemente violento) dibattito Social.

Sea Watch, il blocco forzato, Salvini Vs capitana Rackete. La comasca Linardi: “Carola è tutto quello in cui credo” 

E non a caso la Lega conta, in terra lariana, su un numero imponente di fedelissimi osservanti del Verbo salviniano, entrati ormai da tempo nello stato maggiore del partito.

La capitana Carola Rackete, dopo aver sfondato il blocco e fatto sbarcare i migranti accolti sulla sua nave, ora è ai domiciliari a Lampedusa dove rimarrà almeno fino a lunedì, quando potrebbe comparire davanti al giudice delle indagini preliminari di Agrigento.

In quella sede potrà essere convalidato o meno l’arresto in flagranza di reato eseguito la notte scorsa dalla Guardia di finanza.

Dopo Nicola Molteni si leva dalla Lega la voce della deputata, vicesindaco e assessore di Como, Alessandra Locatelli. Durissima in primis contro Como Senza Frontiere che giusto poche ore fa aveva preso posizione (qui).

Attacca Locatelli:

Anche a Como il canto del cigno della vecchia politica. Grazie al nuovo Governo Como ha ridato dignità ai propri cittadini, al proprio territorio e ha ridimensionato un fenomeno di invasione senza precedenti.
L’associazione “Como SENZA VERGOGNA e senza frontiere” adesso intende presidiare in favore di criminali, attentatori, trafficanti, E DEPORTATORI.

Non mi stupisce, ma il business dell’accoglienza, delle navi da recupero sponsorizzate, che per anni si è svolto nel silenzio totale del governo di sinistra adesso è FINITO!
Ci hanno rimesso la pelle molti esseri umani con il risultato di politiche del caos e di penalizzazione del nostro popolo.
Queste pagliacciate sono l’ultimo grido di una politica che per anni ha messo in ginocchio il nostro paese e che per anni ha accantonato gli interessi dei cittadini Italiani, adesso #lapacchiaèfinita.
Infrangere le leggi, speronare una imbarcazione della GDF e provocare tensioni tra paesi non servirà a riaprire i porti e non servirà a cambiare la politica di Buonsenso e di tutela dei nostri cittadini. 

Dalla Cgil di Como, arriva, diametralmente opposta, la voce del segretario generale, Giacomo Licata.

Sulla collina di Yad Vashem a Gerusalemme, accanto al memoriale dell’Olocausto, vi è il viale dei Giusti delle nazioni. Dedicato a coloro hanno scelto di stare dalla parte degli ebrei perseguitati, rischiando la vita per proteggerli.

Quando la storia verrà riscritta da quelli che oggi definiamo migranti, perché più giovani, numerosi e cosmopoliti, mi piace pensare che ci sarà il viale dei giusti, dedicato a coloro si sono adoperati per salvare chi scappa dalle guerre, dalla fame e dai lager libici.
Un posto spetterà di certo a Carola Rackete, questa giovane donna giusta, una vera capitana.
La storia ci insegna, da Gesù a Rosa Parks, che a volte per affermare principi umanitari è necessario trasgredire regole sbagliate.

E ancora:

C’è un salto di qualità nella costruzione di un’alternativa a Salvini e alla Lega. Non ci limitiamo più ai post sui social e all’indignazione. Abbiamo dimostrato di essere capaci di azioni concrete.
C’è una capitana, Carola, che ha violato norme ingiuste, sapendo di andare incontro al carcere ha scelto la disobbedienza per far prevalere l’umanità.
Ci sono parlamentari della Repubblica ( Del Rio, Orfini, Fratoianni, Magi e altri che erano a Lampedusa) che hanno scelto di stare sulla nave, con la disperazione, rinunciando alle comodità, per portare solidarietà e testimoniare l’esistenza di una politica che sta dalla parte degli esseri umani.
Ci sono migliaia di semplici cittadini che hanno scelto di fare una donazione a favore della Sea Watch per non lasciare Carola da sola. Un gesto di generosità diffusa e imponente.

 

  1. Claudio

    La Politica (P maiuscola) in Italia è “sospesa”, i Partiti (P maiuscola), con IDENTITÀ e VALORI ( pur con errori) han dovuto arrendersi . Il populismo di “pancia” ha fatto presa sulla gente a cura di movimenti “pirata”. La maggioranza delle Persone, “confuse” non vanno più a votare ed il Paese Italia è allo sbando. Quale futuro per la nostra e per le future generazioni ?

  2. Cinzia

    Ma quale guerra quale lager quale fame che sono grassi ci manca soli di ricordarla sta crucca gia solo a vedere le foto mu vengono i bervi e la multa fatela pagare a lei cosi ci pensa due volte la prossima volta

    • Riccardo

      Troppi Braulio al baretto del paese, eh Cinzia?

  3. Bruno

    In effetti una volta, simili affermazioni avevano un luogo deputato:l’osteria. Oggi vengono “nobilitate” dai social. Direi un bel passo avanti!

  4. mssmm

    l’Italia è vecchia e zitellona, i migranti sono giovani;

    il processo è naturale e irreversibile;

    la vittoria finale mi sembra scontata.

  5. Gabhri’el

    Ho conosciuto un ragazzo somalo , in Somalia a causa delle milizie criminali denominate Al Shabab ha perso madre , padre e fratello , con la sorella maggiore e quattro fratellini sono fuggiti in Yemen il peggio del peggio . Lui in questi giorni ha una sola speranza , quella di veder finire il regime iraniano che ha finanziato Al Shabab , Boko-Haram , che ha stretto collaborazioni con Isis e ha inviato aiuti ad Hamas , insomma quel regime che è la fonte di destabilizzazione di Africa e Medio Oriente . Perché prega in questi giorni il suo Dio affinché gli Ayathollah vengano spazzati via e il popolo iraniano venga liberato ? Lo saprete tutti Trump ha schierato la forza militare americana in risposta ad un attacco iraniano , ora mi domando come alcuni possano parlare di umanità quando durante il genocidio siriano i loro referenti politici in sede di votazione al Parlamento europeo votarono contro un intervento militare in Siria , votarono a favore di un accordo nucleare che consentiva ai nazi islamici iraniani di auto ispezionare i loro siti nucleari , tant’è che i servizi segreti israeliani in una notte hanno trafugato l’intero archivio del sito dove è indicato che si tratta di produzione di arma bellica nucleare , mi domando come si possa citare Gerusalemme quando i loro referenti simpatizzano e vanno a braccetto con i leader di Hezbollah organizzazione terroristica che vuole cancellare l’intero popolo israeliano . Intravedo una distorsione della logica un tonfo della ragione in costoro che orfani di leader politici si accontentano di fare tifoseria per l’icona mediatica di turno , non me ne vogliano se con grande rispetto per le cariche che occupano poiché lo nutro per le nostre istituzioni li invito a soppesare l’ipotesi che il loro ceco pacifismo , quello del perfetto slogan “Senza se e senza ma” ha portato tutta l’Europa nel non ottemperare un dovere previsto dal Diritto Internazionale ossia quello d’intervenire militarmente in quei paesi dove un regime sta commettendo crimini contro l’umanità . Il loro pacifismo è peloso , meschino e per tornare a Como vorrei dire loro che il ragazzo somalo dorme con molti altri per strada , appena trova qualche lavoretto lo prende al volo per mandare soldi ai suoi fratellini , questi presidenti , segretari di associazioni e istituzioni sanno che un terzo della superficie urbana di Como appartiene agli Enti Religiosi ? 250.000 mq su cui sono edificati interi edifici e che sono esenti dal pagamento Imu ? Ebbene poiché per oltre 30 anni questi enti non hanno pagato la tassa non sarebbe il caso di una vera lotta politica e ottenere l’uso di questi immobili per togliere dalla strada Il ragazzo e i suoi pari con status di Profugo ? Sareste molto più credibili ! Magari meno chic ma più efficaci in nome del vostro senso di solidarietà ma forse sbaglio e se sbaglio mi scuso perché ho l’impressione che non sia solidarietà ma ideologia .

  6. Amal

    La Signora Locatelli dovrebbe riconsiderare le sue esternazioni davvero fuoriluogo, alla luce di quanto determinato dal GIP di Agrigento che ha giustamente riconosciuto le motivazioni e il rispetto delle leggi. Inoltre risulta che l’attuale governo di cui si vanta abbia rimosso da incarico gli Investigatori degli Scafisti ed emerge ulteriore controsenso dhttps://www.ilsole24ore.com/art/il-cacciatore-scafisti-messo-timbrare-passaporti-ACKJNcT?fbclid=IwAR1Sh6JG6N5RFeVmXGk-xIHN1gOdexkiltlUN5wFEdAZZ29tiJME4hgKwyA che secondo l’indagine di Gabanelli pubblicata sul Corriere abbia attuato una politica per il non rimpatrio di molti migranti ed inferiore alla media dei governi precedenti. Tra dire ed il fare c’è di mezzo il mare. Inoltre dovremmo ricordarci la posizione di invasori in Libia, Siria e Iraq che subiscono la guerra e i bombardamenti per l’appropriazione indebita dei terreni e fondi petroliferi. L’Europa ne è responsabile è causa di questo esodo. Fonti Il Sole 24 ore e Corriere. Per dire due elementi che è bene ricordare insieme ai Lagher sopra una Tripoli bombardata e rasa al suolo.

Rispondi a Bruno Annulla risposta

la tua mail non sarà pubblicata