Attualità

Traffico, shopping, eventi e Natale. A Lugano mezzi gratis e sconti sui parcheggi. Facile, no?

A volte non serve scienza ma il fratello minore (e troppo bistrattato, anche se spesso a ragione) del genio: sano e semplice buon senso.

Il fine è dichiarato, supportare commercio e commercianti. Facile, intelligente.

Così il Comune di Lugano (il Municipio, preferiscono declinar oltre dogana) ha stabilito che dicembre porterà tre giorni in cui il trasporto pubblico sarà gratuito.

Non solo, contestualmente, le tariffe dei parcheggi saranno agevolate. Quando? Tre domeniche: 8, 15 e 22 dicembre.

Insomma, dai, non serve nemmeno tirare fuori dal taschino segreto il Rasoio di Occam per sottolineare come, ai fini della risoluzione di un problema, scegliere la soluzione più semplice sia la strada migliore.

[Bisogna, correttamente, ricordare le agevolazioni per il parcheggio Valmulini a Como: un euro tutto il giorno con bus compreso. Metodo analogo anche a Tavernola al parcheggio di interscambio in via Conciliazione (gratuito) oppure all’autosilo di Villa Erba a Cernobbio e battello con biglietto dedicato alla manifestazione Città dei Balocchi, in vendita al prezzo di 1,30 euro andata/ritorno, anziché 2,60 euro. Facilitazioni anche per i treni, comunque non gratis. Il sistema luganese è nettamente più potente, in definitiva, per quanto circoscritto a 3 domeniche].

Sempre furbi e lungimiranti questi ticinesi, seriamente.

Come funziona? Lo spiega l’amministrazione luganese, in una nota (chiara, facile, bella), eccola:

Il Municipio ha deciso di introdurre nel comprensorio della Città di Lugano, quale misura a sostegno dei commerci cittadini, tre giornate di trasporto pubblico gratuito e l’agevolazione delle tariffe dei posteggi di primo livello nelle domeniche 8, 15 e 22 dicembre.

Il viaggio con i mezzi pubblici (bus e funicolare Lugano Centro – Stazione FFS) sarà offerto dalla Città nei giorni 8, 15 e 22 dicembre, nelle zone Arcobaleno 100, 110, 112, 113 e 121. Si tratta delle tre domeniche che precedono la vigilia di Natale, in cui si prevede una grande affluenza di persone in città: commerci ed esercizi sono aperti, le offerte di animazione nel periodo natalizio sono numerose e diversificate, e il mercatino di Natale è al completo.

Negli stessi giorni sarà introdotta anche l’agevolazione delle tariffe dei posteggi di primo livello. Il parcheggio sarà gratuito per le prime due ore negli autosili Motta, Balestra, Piazza Castello, LAC e nei posteggi Ex Pestalozzi e Conza. Come per le passate edizioni, se tale limite dovesse essere superato sarà fatturato l’intero tempo di sosta: questo al fine di favorire il ricambio dei veicoli posteggiati in un periodo di grande affluenza.

Un’ulteriore misura del Municipio riguarda la messa a disposizione degli esercizi pubblici (bar, ristoranti, negozi e alberghi) per la propria clientela e a loro discrezione – di buoni parcheggio del valore di 2 o 5 franchi. Per usufruire del buono, l’utente dovrà utilizzare l’applicazione Parkingpay, che consente il pagamento del tempo di sosta nei parcheggi di 1. e 2. livello.

La Città contribuirà alla spesa in modo scalare: fino a 500 franchi di buoni la Città si assumerà il 50% del costo e fino a 1’000.- franchi il 30%. Oltre a questa cifra, il costo dei biglietti sarà interamente a carico degli esercizi pubblici.

La Città prevede un minor introito di circa 43’200.- franchi per quanto riguarda i parcheggi e un costo di 85’000.- franchi a copertura dell’onere relativo all’offerta della gratuità del trasporto pubblico.

  1. Lungimiranza Elvetica, bravi, già prevedono un esborso da almeno 130.000 franchi, ma se funziona il TPL hanno fatto centro..vedremo

  2. Comino

    Giusta proposta, ma vorrei vedere la situazione del sabato: a Como anche il sabato sera è un disastro, impensabile che a Lugano si risolva offrendo agevolazioni solo la domenica. Il sabato sarà quindi per me l’indicatore per un eventuale confronto. Ma di base c’è una considerazione da fare: a Lugano nessuno si permetterebbe di posteggiare in una aiuola perché sarebbe sanzionato. A Como si può invece fare ciò che si vuole, la polizia locale evidentemente non interferisce con la manifestazione.

  3. l’armando

    Recitava mio nonno: “ i conti si fanno alla fine”
    Conosco perfettamente le realtà di Como e Lugano; i numeri , cioè presenze, non hanno paragoni. Como surclassa la cittadina Svizzera ( con prezzi estremamente inferiori.

  4. Luisa Corti

    L’erba del vicino è sempre più verde…

  5. Riccardo

    Prima di fare paragoni in questo paese dovremmo essere un po’ più coerenti,da una parte ci si lamenta delle auto e dell’inquinamento invernale prodotto dai mezzi in circolazione,e dall’altra si promuovono manifestazioni che inesorabilmente portano alla congestione del traffico,nel fine settimana si vedono auto parcheggiate in ogni angolo della città senza alcun controllo dei vigili urbani che sembrano spariti nel nulla (altro che Abbondino) per non parlare dei mezzi inquinanti che circolano regolarmente in spregio ad ogni divieto,e nessuno verifica sulle strade la loro presenza, in queste condizioni quali paragoni vogliamo fare?

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata