Attualità

Trazioni alla sbarra, salto in alto, mille metri di corsa: a Como 5 nuovi vigili “olimpici”

Prima le prove fisiche con cui hanno dovuto destreggiarsi stile film americano, poi la nomina in Polizia locale. Dopo il salto in alto (90 cm per le donne, 1.05 metri per gli uomini), le trazioni consecutive alla sbarra (tre per le donne, cinque per gli uomini), i mille metri di corsa (5 minuti e 5 secondi per le donne, 4 e 05 per gli uomini) e, infine, la prova di guida della moto, cinque nuovi agenti della Polizia locale sono entrati in servizio a Como. Si tratta di Giulia Dell’Oca, 20 anni, di Lentate sul Seveso, Francesco Puccio, 31 anni, di Sciacca (provincia di Agrigento), Gabriele Alessandro Garzi, 20 anni, di Cortona (provincia di Arezzo), Samuel De Marco, 24 anni, di Francavilla Marittima (provincia di Cosenza), Andrea Falciani, 29 anni, di Roma.

Gli agenti sono stati assunti con un concorso per un contratto di formazione-lavoro della durata di un anno, prima di poter essere assunti a tempo indeterminato. Durante questo anno saranno preparati sia sul campo, lavorando, sia con lezioni teoriche in aula a partire dal 5 aprile: per tre giorni a settimana frequenteranno i corsi della scuola regionale di Éupolis Lombrdia. Questa soluzione ha permesso all’amministrazione di investire in termini anagrafici e di capacità fisiche del corpo di Polizia locale, dato che l’età massima consentita per questo bando era di 32 anni, in particolare con persone che possano restare per ore in condizioni meteo non favorevoli. I nuovi assunti saranno tutti destinati al pronto intervento, che con loro sale a 32 persone, per dare risposta al settore della Polizia locale che in questi anni ha sofferto le carenze di organico. Il comando di Como in totale sale a 98 operatori.

“Crediamo che questa sia una formula vincente – dice il comandante della Polizia locale Donatello Ghezzo – tant’è che speriamo di poterla sperimentare con altre assunzioni. Per arrivare al contratto a tempo indeterminato bisogna impegnarsi seriamente e siamo fiduciosi di aver selezionato i migliori candidati per la nostra Polizia locale”.
Soddisfazione anche da parte dell’assessore al Personale, Elena Negretti. “Durante i prossimi 12 mesi questi ragazzi saranno operativi e seguiranno un percorso di formazione – afferma – E’ una modalità innovativa che abbiamo voluto cogliere per portare energie nuove e potenziare la presenza sul territorio. L’agente di Polizia locale deve rappresentare una figura di riferimento a cui il cittadino si può rivolgere con fiducia, e auguriamo ai nuovi arrivati di cominciare il loro percorso con impegno e passione”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata