Attualità

Tutti amano Rebbio: 170 alberi, le due Anna, Sara e quei tedeschi tutto cuore (e matti)

Regalo di Natale in anticipo per l’associazione Per Como Pulita.

Quando la speranza di riuscire a raccogliere donazioni sufficienti per piantare nuovi alberi in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi (il 21 novembre) nel parco Negretti di Rebbio sembrava ormai destinata a svanire, ecco che a Anna Ballerini, presidente dell’associazione che da anni si occupa di pulire e fare più verde la città, è arrivata una telefonata di quelle che non ti aspetti. E che fanno svoltare la giornata, il mese e forse persino tutto l’anno.

“La raccolta fondi era arrivata a poco più di 300 euro – racconta – troppo pochi per pensare di acquistare i quattro alberi che ci eravamo proposti di piantare. Poi un giorno ho ricevuto una telefonata da Sara Viola, responsabile della comunicazione dello stabilimento di Novedrate della Freudenberg (megagruppo che si occupa di mille settori, dall’automotive alle macchine tessili, dalle costruzioni alle telecomunicazioni Ndr.), che mi ha chiesto se potevano interessarmi 170 piante in regalo. Stavo quasi per mettermi a piangere dalla gioia”.

Ma perché un gruppo con sede in Germania e stabilimenti in tutto il mondo ha deciso di donare 170 piante a una piccola, seppur benemerita, associazione comasca?

A spiegarlo è appunto Sara Viola, reduce da una domenica sotto la pioggia battente a piantare i primi alberi proprio nel parco Negretti con i volontari di Per Como Pulita: “Quest’anno la Freudenberg compie 170 anni e, per festeggiare questa ricorrenza, la società ha deciso di donare 170 alberi a tutte le località in cui hanno sede i propri stabilimenti, dal Brasile alla Cina, all’Europa, anche per sottolineare l’importanza che ha per noi l’impegno a favore per l’ambiente. Basti pensare che nel nostro stabilimento di Novedrate ricicliamo le bottiglie di plastica per produrre un nontessuto per l’edilizia”.

Anna Veronelli presidente del Consiglio Comunale ph: Carlo Pozzoni

Ma per far scoprire al colosso tedesco le formichine operose di Per Como Pulita serviva ancora qualcosa, o meglio qualcuno. E questo ‘qualcuno’ ha il nome di Anna Veronelli, attivissimo presidente del Consiglio comunale che è venuta a sapere di questo progetto tramite un conoscente e si è messa subito al lavoro: “L’ipotesi iniziale era quella di fare questa donazione al Comune – spiega – ma i tempi burocratici non coincidevano con quelli dell’azienda, che voleva concludere l’iter entro la fine dell’anno. E così, in accordo con l’assessore ai Giardini Marco Galli, si è pensato di metterli in contatto con Per Como Pulita”.

Ed ecco che, come per una sorta di magia di Natale, privato, pubblico e una piccola associazione hanno unito le forze, scelto 170 alberi e dato vita al progetto ForestiAmo Como (nome ideato dalla stessa Anna Veronelli) con l’obiettivo comune di individuare zone della città a cui regalare nuovo verde.

GALLERY-SFOGLIA

“Per ora abbiamo piantato i primi sei alberi al parco Negretti – conclude Anna Ballerini – poi proseguiremo qui dopo l’inverno piantando meli o ciliegi da fiore e un salice. Ma le piante che ci sono state donate sono moltissime e potremo utilizzarle in tanti punti della città, magari anche nelle scuole dove abbiamo cominciato a piantare i primi alberi da frutto”.

GALLERY-SFOGLIA

È un regalo che va ben oltre le nostre aspettative e ringraziamo tutti quelli che si sono attivati perché diventasse realtà”, conclude.

Allora buon lavoro Per Como Pulita, e buon compleanno Freudenberg!

  1. qualcosa si muove a Palazzo..

  2. Silvia Monti

    FAVOLOSO!!!!!!!!!!!

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata