Attualità

Una piccola casa con soffitto e con cucina. L’appello Ozanam: “Servono cuochi per domeniche in compagnia”

A quanti sarà capitato di passare una pigra domenica sul divano, magari in solitudine, e notare come il tempo passi veloce, specie quando non lo si mette a frutto?

Perché allora non cercare di dare più peso e valore alle ore del nostro weekend?

Si potrebbe cominciare rispondendo all’invito dei referenti della Piccola Casa Federco Ozanam che hanno diramato un appello generale, esteso a chiunque fosse interessato, per reclutare nuovi volontari per domeniche di aiuto in cucina e intrattenimento degli ospiti.

Al momento, fa sapere la onlus, diversi gruppi si impegnano a ravvivare la domenica in Casa Ozanam come l’Associazione Nazionale Alpini e Siticibo Como.

La prima si occupa di guardiania e intrattenimento, mentre la seconda, dalle 17.00 si occupa del servizio cucina e della preparazione della cena, con quattro brigate di cucina che a rotazione preparano pasti con il recupero delle eccedenze alimentari.

Queste attività, in atto già da aprile di quest’anno, sono ormai avviate e i referenti sentono di poter invitare nuovi volontari.

Per chi volesse prestare il proprio tempo e aiuto, lunedì 7 ottobre è, infatti, in partenza il primo corso di igiene alimentare e aziendale (Haccp) obbligatorio per lavorare in cucina.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare il Responsabile della Riabilitazione Piccola Casa Ozanam, Luca Giancola all’indirizzo mail: inforiabilitazione@ozanamcomo.it

La Piccola Casa Federico Ozanam accoglie e assiste da più di 80 anni bisognosi senza fissa dimora, in via prevalente uomini anziani e soli, in difficoltà economiche.

Inizialmente definito dormitorio, oggi Ozanam, con sede in via Cosenza a Como, è una vera e propria “Casa di Accoglienza” che negli anni – grazie alla generosità di privati, associazioni, enti pubblici, istituzioni varie – ha incrementato qualità e quantità degli aiuti offerti: refezione serale, distribuzione di biancheria e vestiario, interventi di riavvicinamento alle famiglie, accompagnamento ai servizi e uffici del territorio, ricoveri ospedalieri o presso case di riposo, ricerca di posti di lavoro.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata