Attualità

Via Borgovico Vecchia, primo passo verso la rinascita: Zona 30 Km/h e stop ai Tir

Qualcosa si muove, in via Borgovico Vecchia. Anzi, giocando un pochino con le parole, qualcosa si muoverà più lentamente e qualcos’altro non si muoverà più del tutto.

Come noto, commercianti, artisti e residenti lungo la caratteristica strada da tempo chiedono interventi di vario genere per una maggiore vivibilità della zona. Tanto che nel febbraio scorso scrissero una lunga lettera a Palazzo Cernezzi. Questa: “Borgovico vecchia, lettera al sindaco: porfido pietoso, pochi cartelli. Ecco le nostre urgenze”.

Ebbene, in attesa di una più radicale riqualificazione attesa (forse) per il 2020, il Comune interviene su limiti di velocità e stop ai Tir.

“Preso atto delle segnalazioni dei residenti e commercianti, pervenute a questo ente, tese ad ottenere un miglioramento della disciplina della circolazione in via Borgovico vecchia, nel tratto compreso tra le vie Bixio e Venini – si legge infatti nell’ordinanza comunale – si è ritenuto di dover intervenire a tutela della sicurezza e della fluidità della circolazione stradale e, pertanto, di regolare con la prevista segnaletica stradale i flussi di traffico all’interno della via di cui in premessa”.

QUI LA PIANTINA CHE DELIMITA LA ZONA INTERESSATA

Che significa in soldoni? Che in via Borgovico, nel tratto da via Bixio a via Venini, arrivano la Zona 30 Km/H e il divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 3,5 tonnellate ( eccetto per quelli con la sede o che documentino di recarsi per il rifornimento delle ditte o dei negozi situati lungo la via).

Un piccolo passo. Per la “sgambata” vera e propria si dovrà ancora aspettare qualche mese.

  1. Piccolo passo appunto ma è qualcosa, ora rifacimento della pavimentazione e istituzione della ZTL.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata