Attualità

Via Milano riapre, ipotesi preferenziale in Napoleona. Bella: “Viale Varese? No comment”

“Sarà una sperimentazione, poi a novembre riaccenderemo la telecamera. Infine, dopo la doppia raccolta dei dati, potremo optare per una soluzione definitiva”.

L’assessore alla Mobilità di Palazzo Cernezzi, Vincenzo Bella, oggi ha ribadito l’imminente eliminazione delle fasce orarie in via Milano Alta: dal primo luglio, infatti – e fino al 31 ottobre prossimo – le auto potranno percorrere la strada anche nel periodo oggi off limits, cioè dalle 7 alle 9 del mattino.
“Si tratta di una sperimentazione, tengo a ribadirlo – ha commentato Bella – Partiamo in un periodo soft, con le scuole chiuse. A settembre e ottobre avremo un test più probante. A novembre la telecamera verrà riaccesa e alla fine della doppia fase avremo tutti i dati utili anche per le scelte legate alla revisione del Piano del traffico, appena partita”.

L’assessore – accompagnato dall’ingegnere comunale Loris Molteni – ha poi confermato che “faremo una sperimentazione anche per piazza San Rocco nei prossimi mesi, con un intervento leggero e con elementi provvisori”. L’ipotesi, come noto, è regolare la zona con una nuova rotonda.

Il comandante della polizia locale, Donatello Ghezzo, ha spiegato che “l’attuale segnaletica all’imbocco di via Milano sarà coperta e le nostre pattuglie vigileranno sulla sperimentazione”.

Qualche dubbio sull’addio alla fascia oraria e di conseguenza alla corsia preferenziale di via Milano Alta, è Asf, l’azienda di trasporto pubblico.

“Per noi ogni corsia preferenziale ovviamente è utile – ha rimarcato l’ingegnere Fulvio Torregiani di Asf – ma ora attendiamo gli esiti della sperimentazione. In prospettiva, piuttosto, potremmo valutare nuovamente l’ipotesi di una corsia preferenziale in Napoleona”.

Ipotesi che l’assessore Bella ha detto che “sarà presa in considerazione, tendendo presente però che tra una valutazione e una realizzazione c’è grande distanza”.

A margine della conferenza stampa c’è stato spazio anche per una domanda a Bella su cosa pensi del progetto presentato da Nessi&Majocchi in Comune per realizzare 85 nuovi parcheggi in viale Varese e riorganizzare complessivamente l’area.

Pur sorridendo, l’assessore alla Mobilità si è trincerato dietro un “no comment” assolutamente invalicabile. Cosa che certamente non equivale a una bocciatura ma – dato forse più significativo, se proprio si vuole interpretare – non è nemmeno un sì.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata