Attualità

Viale Varese, in Comune una proposta per creare 86 posteggi in più

E’ stata depositata oggi in Comune a Como una proposta di project financing della ditta Nessi & Majocchi che riguarda la riqualificazione dell’area di viale Varese e l’aumento del numero dei parcheggi disponibili.

Il progettista è Arturo Montanelli, già vincitore della gara di Anas per la variante della Tremezzina approvata dalla Sovrintendenza e uno degli esperti della commissione di valutazione impatto ambientale del ministero dell’Ambiente.

La proposta prevede un incremento degli attuali 183 posti con altri 86, pari al 46% di posteggi in più. L’intervento prevederebbe inoltre l’eliminazione dei parcometri e l’accesso all’area di sosta regolato da una sbarra, con ingresso vincolato alla reale disponibilità di stalli. Le tariffe dovrebbero andare da 1,50 euro per la prima ora per poi salire a 2 per ogni ora successiva. I lavori verrebbero realizzati a lotti, così da lasciare sempre disponibili anche nelle fasi di cantiere almeno una novantina di posti auto (sarà salvaguardato anche lo svolgimento della tradizionale Fiera di Pasqua).

Per quanto concerne il piano finanziario, il posteggio verrebbe affidato in concessione per 30 anni al soggetto che se ne aggiudicasse la realizzazione, così da ripianare i circa 4 milioni di euro spesa necessari con gli introiti derivanti dalla sosta.

L’amministrazione procederà ora con l’istruttoria prevista che – fatti salvi gli ok anche politici – dovrebbe culminare in una gara pubblica per l’assegnazione dei lavori.

  1. riccardo

    quindi si affiderebbe una zona strategica, storica e da valorizzare ad un privato per 30 anni per gestirla come parcheggio? mi pare veramente una proposta allucinante.
    l’area a ridosso delle mura dovrebbe essere un’area verde, vivibile e curata, valorizzando le mura con illuminazione adatta. questa proposta significa un ritorno all’età della pietra. non ho proprio parole.

  2. Gigi

    Che si metta a posto area Ticosa e si ripristini il posteggio prima esistente, magari valorizzandone l’area. 86 sei posti in più non risolverebbero di certo il problema posti auto. Si pensi, invece, a come valorizzare i giardini di viale Varese, incrementandone il verde.

  3. Patrizia Guariso

    Se viene salvaguardato il verde , 86 posti sarebbero necessari , oltretutto l’area giardini sotto le mura versa in condizioni disastrose . Una buona opportunita’ Di migliorie ! L’area Ticosa è un altro discorso e la citta’ aspetta una realizzazione da decenni …..non nascondiamoci dietro l’immobilismo tipico di Como

  4. riccardo

    non è che se una zona non viene mantenuta adeguatamente si deve per forza accettare qualsiasi proposta venga fatta. il comune ha il compito di gestire il patrimonio pubblico, sia esso fatto di immobili o di spazi verdi. cedere ad un privato la gestione dell’area significa rinunciare ai ricchi guadagni che questa area porta a favore di cosa? di uno spazio delimitato da sbarre e maggiori posti auto? se il privato vuole investire che spenda un po’ di soldi per fare il parcheggio interrato, senza più auto in superficie, ed in cambio finanzi il rifacimento delle aree a verde in superficie.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata