Attualità

VIDEO Infopoint con Galliani, Giro d’Italia e “Ballando con le stelle”. Ma la star è il frate ultrà

Un trionfo di Russia – dalle bandiere sul tavolo in esposizione, fino ai colori dei palloncini lanciati in aria – ha fatto da cornice alla “preview” del prossimo infopoint turistico in piazza Gobetti, a Como.

Anche se, tra sindaco, assessori (Simona Rossotti e Marco Galli), ospiti vari (ovviamente in gran parte russi) e coreografia fanciullesca gentilmente offerta in stile vagamente putiniano dai bimbi dell’Oratorio Città Murata, la vera star aveva l’abito talare.

Protagonista di canti, aneddoti e tifo da stadio è stato infatti Padre Gianmarco Arrigoni, francescano (“Anche io sono francescana”, ha rivelato Rossotti), trasferito da Rivotorto d’Assisi a Como lo scorso settembre.

“Ho la passione per il calcio, sono l’unico sacerdote che va squadra in panchina (con l’Assisi Calcio, nell’Eccellenza umbra ndr) – ha raccontato – Se mi scaldo troppo? Una sola volta ho dato del cornuto all’arbitro, ma poi mi sono scusato”. Poche parole e poi lo show – che vedete nel video qui sotto – che culmina con la promessa di benedizione del Como 1907.

Tornando all’evento di piazza Gobetti, sotto l’occhio vigile di Michele Tomaselli oggi erano già visibili le piante messe a dimora grazie a una donazione del Rotary Club Como Baradello. Un tocco green che almeno in parte ha migliorato l’aspetto della zona, nota per posizione e aspetto poco felici.

Poi, dopo i brevi discorsi del sindaco Mario Landriscina (“Qui c’è il lavoro di tante persone, tanta speranza”, ha detto rivolgendosi ai bambini presenti) e dell’assessore Marco Galli è toccato all’assessore al Turismo fare il punto sull’infopoint, bizzarramente trasformato in un temporary showroom di mobili fino al prossimo 13 luglio.

“Ci saranno altri appuntamenti – ha detto l’assessore – il 2 luglio con Adriano Galliani, il 6 luglio con Mauri Vegni direttore del Giro d’Italia, il 13 luglio con Ivan Zazzaroni, Ballando sotto le stelle (e direttore del Corriere dello Sport ndr)”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata