Attualità

VIDEO Le paratie come non le abbiamo mai viste: sopralluogo nelle viscere del cantiere

Ultimo passaggio, poi la presentazione in programma lunedì prossimo, 8 ottobre. Regione Lombardia finalmente toglierà il velo e mostrerà alla città il nuovo (auspicio: ultimo) progetto paratie.

Più di dieci anni dopo il primo colpo di piccone (8 gennaio 2008) qualcosa s’affaccia all’orizzonte del lago. In mezzo: muri, indagini, processi, giunte che si sono passate il testimone e infine la zampata elettorale dell’ex governatore Maroni che, due anni fa, ha preso il cantiere consegnandolo ai tecnici regionali e a Infrastrutture lombarde.

Presto, prestissimo, prematuro stappare bottiglie, batter le mani (se mai dopo dieci anni ci sarà mai da applaudire chicchessia) oggettivamente se ne sono viste troppe. Una cosa però non s’era mai vista: le viscere del cantiere, le celeberrime vasche. Evocate, narrate, mostrate su mappali comprensibili solo a chi mastica gli alfabeti ingegneristici e architettonici.

Oggi con un piccolo colpo di genio comunicativo, durante il sopralluogo dell’assessore Massimo Sertori, è stato girato un video dove il responsabile degli Enti Locali spiega lo stato dell’arte e invita la cittadinanza alla presentazione ufficiale del nuovo disegno.

Sotto la versione completa, ma qui mostriamo subito un estratto. La parte incredibile del piccolo doc: le paratie come (almeno tra noi comuni mortali) nessuno le ha mai viste. Ecco il piccolo budello subacqueo:

“Tutto pronto per la presentazione pubblica del progetto esecutivo delle paratie del lago di Como. Oggi ho voluto effettuare l’ultimo sopralluogo – ha detto Sertori – e scendere personalmente nella vasca di accumulo già esistente, prima della presentazione di quella che rappresenta un’opera fondamentale per i cittadini di Como, che in questi anni hanno dovuto subire troppe lungaggini e disagi causati da questo intervento che si è scontrato con la burocrazia e le difficoltà riscontrate delle passate amministrazioni comunali”.

“Regione – ha proseguito – ha deciso di farsi carico del progetto e dei lavori di questa importante opera che, durante le fasi del precedente cantiere, ha inibito la vista di uno dei panorami più belli e conosciuti al mondo, quello del lago di Como. E oggi, insieme a Infrastrutture lombarde, siamo pronti a presentare il nuovo progetto esecutivo, definendo tempi e modalità di esecuzione, di impatto cantieristico e soprattutto del prodotto finale, mostrando a tutta la popolazione come si presenterà la nuova passeggiata del lungolago di Como a lavori ultimati”.

“E’ stato un lavoro svolto con il totale coinvolgimento dell’attuale amministrazione comunale, del Sindaco Mario Landriscina e dell’assessore all’Edilizia pubblica Vincenzo Bella – ha concluso l’assessore -, un confronto ed una collaborazione che ha permesso di cogliere appieno le reali necessità e criticità del territorio comasco”. “Appuntamento quindi a lunedì 8 ottobre – ha concluso l’assessore Sertori -, dove alle ore 16.00 verrà allestito un punto stampa presso l’Ufficio Territoriale Regionale Insubria e alle 20.30 si terrà la presentazione alla cittadinanza presso la biblioteca comunale”.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata