Attualità

VIDEO Ruote di Seta su Life Electric: la magia in un flash mob per Giro di Lombardia e Como nell’Unesco

Sarà un fine settimana memorabile a Como. Sabato 12 ottobre infatti arriverà sul lungolago di Como la carovana di ciclisti che partecipano alla 113esima edizione del Giro di Lombardia, con partenza da Bergamo. Il loro arrivo in città dopo aver affrontato tratti memorabili quali il Ghisallo, il Muro di Sormano, il Civiglio e (nuovamente) la Valfresca, sarà allietato dalla morbidezza della seta.

Il Comitato Como&Seta, che sostiene la candidatura di Como a Città Creativa Unesco, organizza infatti “Ruote di Seta”, un flash mob con la partecipazione di una ventina di ballerine del Teatro Sociale di Como sulla diga foranea, alla piazzetta dove sorge il monumento di Daniel Libeskind che l’associazione Amici di Como ha donato alla città cinque anni fa.

L’evento sarà una vera sorpresa. Unirà arte, colori, musica e danza. Le ballerine della scuola di danza del Teatro Sociale improvviseranno movimenti e figure ispirate dalla coreografa Arianna Bracciali.

Sopresa di cui abbiamo avuto una piccola anticipazione questo pomeriggio, durante le prove per il flashmob di domani, quando le ballerine della Scuola di Danza Contemporanea del Sociale hanno provato la coreografia “Riflessi di luce” ideata da Bracciali e delle strisce di tessuto con i colori dell’arcobaleno sono stati fissati alla punta di Life Electric.

Il tessuto per lo striscione è stato fornito da Clerici Tessuto, mentre il mezzo per le operazioni di fissaggio da Frigerio Giardini.

Giro di Lombardia: parcheggi, strade chiuse, viabilità, treni, battelli.
Il vademecum totale

 

L’unione di arte, danza e seta sarà sottolineata da un allestimento speciale di “Life Electric”, il monumento di Libeskind: sarà fasciato da strisce di tessuto stampato con i colori della pace. Così sarà richiamato il significato più profondo della candidatura di Como a Città Creativa Unesco, cioè partecipare alla rete Unesco per la cooperazione
internazionale e per lo sviluppo sostenibile, in un dialogo e uno scambio tra le città del mondo.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata