Cronaca

In giro senza motivo nell’emergenza Coronavirus: fugge in A9 e sperona i finanzieri. Arrestato

I Finanzieri del Comando Provinciale di Como, impiegati per l’emergenza COVID – 19, hanno arrestato un pregiudicato nazionalità romena, classe ’65, che ha tentato di entrare in Svizzera dal varco autostradale di Ponte Chiasso.

L’uomo, fermato per un controllo, una volta fermato dai militari, ha deciso di mettere in moto il veicolo, forzare il posto di controllo e lanciarsi in una rocambolesca fuga lungo l’autostrada A9 e alcune arterie stradali della provincia di Como. Durante l’inseguimento l’autista del mezzo ha più volte commesso gravissime violazioni al Codice della Strada e recato danni ai vari mezzi in transito che ha incrociato lungo il suo tragitto, nel tentativo di far perdere le tracce alle tre pattuglie della Compagnia di Olgiate Comasco e del Gruppo di Ponte Chiasso che lo tallonavano.

In prossimità del Comune di Mozzate (CO), una pattuglia ha sorpassato sorpassare il mezzo in fuga e l’ha bloccato. Il cittadino rumeno, incurante della presenza dei militari, ha comunque cercato di riprendere la folle corsa speronando la pattuglia.

Alla fine i militari sono riusciti ad arrestare il fuggitivo, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, forzata consegna, tentate lesioni personali e inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità in quanto, senza alcuna comprovata esigenza, circolava liberamente in violazioni delle restrizioni per l’emergenza Coronvirus.

A seguito del giudizio per direttissima, il responsabile è finito al carcere del Bassone.

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DA COMO, LOMBARDIA E TICINO

  1. È un emerito stupido (volevo scrivere altro).
    Spero rimanga in galera

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata