Cronaca

Piazza Martinelli, gruppo di migranti usa il wi-fi. Arriva la polizia: due espulsi, un arresto

Giornata di controlli della Polizia di Stato in piazza Martinelli a Como (controlli che, di fatto, avverano gli auspici del settembre scorso espressi dal vicesindaco Alessandra Locatelli: “Migranti, troppi assembramenti. Locatelli spegne il wi-fi in via Milano Alta e piazza Martinelli”).

Gli operatori delle Volanti hanno infatti notato che ogni giorno, in tarda mattinata, si registra un affollamento di cittadini extracomunitari. Un assembramento che renderebbe la zona poco fruibile da parte dell’intera collettività. Gli stranieri si riuniscono in questa zona della città per usufruire del wi-fi libero, per comunicare con i loro parenti lontani. Una situazione che però ha spinto la Questura a effettuare dei controlli sulle posizioni amministrative dei presenti in piazza Martinelli.

Dai controlli due persone sono risultate irregolari sul territorio e condotte in ufficio per procedere alla loro espulsione con invito a lasciare il paese; si tratta di un cittadino gambiano M.A, classe 1986, e un cittadino russo M.M., classe 2000. Un terzo, H.S., classe 1994, pakistano, è stato arrestato. Era infatti destinatario di un mandato d’arresto dalla Procura della Repubblica di Reggio Emilia per furto aggravato. E’ stato quindi accompagnato al Bassone dove dovrà scontare 5 mesi e 28 giorni di reclusione.

La Questura ad ogni modo ha fatto sapere che i controlli in piazza Martinelli continueranno anche nei prossimi giorni.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata