Cronaca

Via Scalabrini: picchiano e derubano zio e nipote. Due arresti

Ieri, in tarda serata, via Scalabrini è stata teatro di una brutale aggressione che ha visto l’arresto di due nordafricani da parte della Polizia di Como.
Intorno alle 23, due uomini egiziani residenti sul Lario, zio e nipote, si trovavano alla stazione di via Scalabrini.
Il nipote è salito sul convoglio e subito dopo è stato raggiunto da due nordafricani che lo hanno aggredito per poterlo derubare.
Lo zio, resosi conto della situazione, ha cercato di intervenire ma è stato bloccato da un terzo nordafricano che gli ha spruzzato uno spray al peperoncino sul volto e lo ha picchiato con calci e pugni.

L’aggressore è stato raggiunto dai due complici che hanno a loro volta aggredito brutalmente l’uomo cercando di strappargli il marsupio. Il nipote e lo zio hanno tentato di difendersi e le loro urla hanno catturato l’attenzione dei passeggeri che hanno allertato la polizia.

Il pronto intervento degli agenti delle volanti della Questura di Como ha portato all’arresto di due dei tre aggressori, mentre il terzo si è dato alla fuga ed è attualmente ricercato.
I due fermati, tunisini di 20 e 21 anni, irregolari e senza documenti, dopo essere stati accompagnati in questura per gli accertamenti, sono stati accusati di rapina e trasferiti al carcere al Bassone.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata