Economia

Camera di Commercio Como-Lecco: Marco Galimberti si invola verso la presidenza

I giochi ormai sembrano essere fatti: Marco Galimberti, il presidente di Confartigianato Como pare destinato a diventare il nuovo presidente della Camera di Comercio di Como e Lecco unite. Bruciati sul finale i nomi potenzialmente antagonisti (dall’imprenditore edile Angelo Majocchi che si è tirato fuori, passando per le tentazioni che portavano persino all’ex ad di Asf, Annarita Polacchini), il numero uno degli artigiani comaschi ha vinto anche un derby: quello con Daniele Riva, il presidente delle stessa associazione sul ramo lecchese.

A garantire lo sprint finale a Galimberti, una serie di consulti decisivi della triade che governerà (con ben 22 seggi sui 33 totali) il nuovo ente bicefalo: Unindustria, Confcommercio e ovviamente Confartigianato. Sarebbero cadute, in particolare, le perplessità di una parte degli industriali comaschi, che avrebbero preferito esprimere il nuovo presidente dal proprio “seno”.

Alla fine, però, fronde e mugugni paiono essersi dissolti e sul nome di Galimberti (già oggi vice dell’uscente Ambrogio Taborelli) si è trovata una quadra che, a poche ore dalle scadenze per le ufficializzazioni dei nomi per il consiglio camerale che eleggerà il suo nuovo “capo”, salvo improbabilissimi ribaltoni assicura al presidente di Confartigianato lo scettro di via Parini.

Commenta

la tua mail non sarà pubblicata